Hell's Gate Metzeler 2015. Jonny Walker in trionfo

Hell's Gate Metzeler 2015. Jonny Walker in trionfo
motocorse

Hell's Gate Metzeler 2015 è di Jonny Walker. L'inglese Ufficiale KTM ha avuto ragione di un'edizione oltre ogni limite, anche della fantasia più perversa, ed ha battuto sulla salita impossibile dell'Hell's Peak due soli concorrenti, l'incredibile debuttante Mario Roman e il sognatore Lars Enockl

Hell s Gate Metzeler 2015 Jonny Walker in trionfo

Tre soli i superstiti, ma il dato riflette solo in parte la durezza di una Competizione non per caso associata all'immaginario infernale. Al punto che la svolta morale dell'evento è nella conversione del suo cinico ideatore, Fabio Fasola.

Dopo la decimazione della Gara eliminatoria del mattino, infatti, vinta da Mario Roman, era chiaro che i 14 Piloti finalisti, e con essi gli appassionati volontari dell'Organizzazione e l'indomabile Pubblico di Hell's Gate Metzeler, avevano già dato prova di aver guadagnato, nell'inferno di Fasola, il paradiso dell'Enduro.

Nessuno avrebbe più potuto fermare gli Eroi di Hell's Gate Metzeler, ed è stato a quel punto che il "diavolo" ha deciso di elargire il premio dell'indulgenza riducendo da cinque a quattro il numero di giri della finalissima di Hell's Gate Metzeler. L'ormai ridotta task force di Piloti impegnati in quella che potranno considerare una delle prove più dure della loro carriera agonistica si è ulteriormente assottigliata, ma tre irriducibili si sono presentati al cospetto della salita impossibile dell'Hell's Peak decisi a dominare le avversità.

Alle 19:20 Jonny Walker viene letteralmente portato oltre la salita ormai allo stremo delle forze, dopo un primo tentativo vanificato dalla rottura della corda. 27 minuti più tardi è la volta di Mario Roman, il debuttante ad Hell's Gate Metzeler che, non abituato alle insidie dell'Estremo, è riuscito a superarsi pur spendendo una grande quantità di energie. Lo spagnolo, miglior rookie, si aggiudica il Red Bull Contest e vince l'Erzberg Rodeo.

E, finalmente, al limitare dei trenta minuti che sono l'impietoso spartiacque dell'eliminazione, l'austriaco Lars Enockl riesce a realizzare il sogno di concludere, addirittura sul podio, la Corsa "maledetta" che l'aveva già "rifiutato" in passato.

La dodicesima edizione di Hell's Gate Metzeler è, a memoria, la più dura della storia dell'Estremo di Fabio Fasola. Il calvario inizia al mattino, con la decimazione provocata da una Gara di eliminazione ben più dura e difficile del previsto, a causa del maltempo. Inizia a piovere non appena la nebbia si dirada, e la situazione si complica in un diabolico crescendo meteo. Alle 15:30, quando Fasola abbassa la bandiera dello start, il girone finale di Hell's Gate Metzeler 2015 prende il suo avvio nella tempesta di acqua e neve che avvolge la montagna del Ciocco. Lo svolgimento della Competizione non è mai in gioco, ma c'è chi inizia ad immaginare un Hell's Peak inviolato. Poi la decisione di Fasola

Jonny Walker: "Credo che sia stata la gara più dura della mia vita. Quando Fabio ha deciso di eliminare l'ultimo giro, per un momento mi sono sentito di nuovo carico, ma poco dopo ho temuto di non riuscire a finire il giro e di dovermi arrendere!"

Mario Roman: "Dopo aver vinto la gara eliminatoria volevo arrivare a tutti i costi all'Hell's Peak. Nell'ultimo giro ho perso le luci e le pastiglie del freno si sono esaurite, e le discese sono diventate terrificanti. Una gara incredibile, un inferno dall'alba a oltre il tramonto!"

Lars Enockl: "Capisco ora cosa significa realizzare un sogno. Ci avevo già provato, invano, e non credevo di riuscire neanche questa volta a superare l'Estremo di Hell's Gate Metzeler. È più terribile di quanto si possa immaginare, ma ora sono felice".

Hell's Gate Metzeler 2015. Risultato Finale. 1. JONNY WALKER (KTM); 2. MARIO ROMAN (KTM), +27'02; 3. LARS ENOCKL (KTM), +29'40.