Smart elettrica: rapida ed efficiente

formulamotori.it -
Formula Motori

Con il nuovo caricatore da 22 KW, il pieno in un'ora.

Firenze
. Sta per crollare un'altra barriera, quella del terrore da ricarica, perché la nuova Smart elettrica, con il caricatore da 22 KW, è in grado di fare il pieno di energia in circa un'oretta, per un'autonomia di 160 km.

Abbiamo partecipato ad un singolare test, chiamiamolo, di autonomia, organizzato dalla Smart, in occasione della presentazione delle nuove elettriche, dotate di caricatore da 22 KW. La Smart elettrica, inserita nel contesto del nuovo marchio "EQ" di Mercedes Benz (raggrupperà tutti i modelli elettrici della casa), monta un motore trifase, da 82 CV, con una bella coppia da 160 Nm ed è accreditata di un'autonomia di 160 km, per una velocità massima di 130 km/h. Con la dotazione base, tramite la presa di casa, una ricarica totale richiede circa 8 ore, ma con il wallbox (una stazione applicabile in garage pubblici e privati), l'80% del pieno si fa in tre ore e mezza.

Oggi è arrivato il nuovo caricatore da 22 KW e, con questo nuovo upgrade, la cosa si fa davvero interessante: in 40 minuti si fa l'80% ed in un oretta il pieno. Il bello, poi, è che tutte le colonnine di ricarica, che saranno montate da "Enel X" (14.000 entro in 2022), saranno almeno da 22 KW, ma ce ne saranno anche da 50 e da 350. Al momento, però, a noi interessano le prime, perché sono il formato standard, che assicurano alla Smart tempi di ricarica rapidissimi.

La Smart, sull'ecologico, ha puntato proprio tutto, visto che, dal 2022, non produrrà più modelli motorizzati con unità endotermiche, ma solo elettriche e la trasformazione riguarda tutta la gamma: fortwo, cabrio e forfour.

Al momento, però, soffermiamoci sulla due posti chiusa, perché è stata oggetto di un test singolare: una gara di regolarità, in tre tappe, che ci ha portati da Firenze al Ciocco, passando per centrali elettriche ad impatto "0". Una gara che, oltre alla puntualità degli arrivi, premiava anche i concorrenti, che si dimostravano più bravi ad economizzare i consumi ed è stata una vera sorpresa. Quasi tutti gli equipaggi, andando con il piedino leggere e sfruttando la capacità di ricarica in discesa, in modalità Eco, sono riusciti a superare i fatidici 160 chilometri. Per sicurezza, ad ogni tappa, le auto sono state ricaricate (roba davvero da pochi minuti), ma il calcolo tra carica residua e chilometri percorsi, ha fatto registrare risultati più che lusinghieri. A proposito di energia prodotta ad impatto "0", abbiamo visitato le centrali di: Larderello, che produce energia elettrica tramite la geotermia (acqua calda) e quella idroelettricha di Piano della Rocca.

Al momento, la Smart Fortwo la si porta a casa con circa 24.000 euro, ma è interessantissima la formula da: 3.000 euro di anticipo e 320 euro al mese. Anche se, facendo due conti, rispetto ad analoga vettura benzina, si spende di più, analizzando bene il rapporto costi/benefici, in 5 anni (il costo di un pieno, il bollo, che non si paga, la manutenzione, praticamente assente e tanto altro) già ci si guadagna.

"CONFIGURA LA TUA NUOVA SMART FORTWO"