Nuovo Renault KOLEOS: questione di stile e di comfort

formulamotori.it -
Formula Motori

L'importanza di Koleos per Renault sta tutta nella dichiarazione del Vicedirettore Gamma Commerciale, Julien Peirano...

"Commercializzato in oltre 93 Paesi sui cinque continenti, Koleos ha registrato un enorme successo fin dal suo lancio. Nel 2018, con più di 100.000 unità vendute, si è imposto come uno dei modelli più internazionali del Gruppo Renault. Grazie alle nuove motorizzazioni più performanti, al design più deciso e agli interni più raffinati, nuovo Koleos è più attrattivo che mai".

Questione di stile

Il design di Renault Koleos rimane il primo criterio di acquisto dei clienti. Silhouette elegante, spalle muscolose, grande cura del dettaglio nella carrozzeria: tutto contribuisce al suo ruolo di grande SUV e risponde perfettamente alle aspettative e alle esigenze della clientela. Il frontale si evolve con una griglia della calandra dai rilievi più evidenti. Una nuova linea cromata si sviluppa per tutta la lunghezza del paraurti fino ai proiettori fendinebbia evidenziati dalla cromatura. Verso il basso il paraurti si arricchisce di nuovi ski più imponenti, che conferiscono al veicolo un aspetto da globetrotter.

La parte posteriore di Nuovo Koleos è stata ridisegnata con ski che si sviluppano più in alto sul paraurti e una linea cromata trasversale che riprende il frontale. La terza luce di stop ha assunto una forma allungata. Sopravvive il doppio terminale di scarico che gli conferisce un tocco di sportività.

Nell'abitacolo, priorità al comfort

L'abitacolo vanta finiture curate fin nei minimi dettagli: cromature satinate per gli inserti del volante, la leva del cambio e le bocchette; materiali soft per il cruscotto e le guarnizioni delle porte.

Diciamo che il nuovo Koleos ha il senso dell'ospitalità. Con una lunghezza di 4672 mm e un passo di 2704 mm, è stato progettato per offrire la massima spaziosità interna ai suoi occupanti e ai loro bagagli. I passeggeri dispongono posteriormente di un'altezza libera dal suolo e di una larghezza alle spalle e ai gomiti generose. Il raggio alle ginocchia, pari a 289 mm, migliore della categoria, è stato mantenuto. C'è anche lo schienale della panchetta posteriore reclinabile con due posizioni che consente ai passeggeri di riposarsi o rilassarsi nei lunghi viaggi. Per accentuare ulteriormente il senso di spaziosità a bordo, Nuovo Koleos può essere dotato di tettuccio apribile in vetro che si estende fino ai sedili posteriori.

A seconda delle versioni, la seduta dei sedili anteriori può essere allungata grazie ai cuscini regolabili, mentre il supporto è garantito dagli ampi poggiatesta Relax. Oltre alle regolazioni elettriche (a sei vie e lombari) e alle funzioni di riscaldamento e ventilazione, il sedile del conducente è ora dotato anche della funzione massaggio.

Quando la modularità conta

Grazie alle maniglie situate nel vano bagagli, con il sistema Easy Break basta un solo gesto per abbassare la panchetta posteriore 1/3-2/3. Il volume di carico passa da 498 dm3 VDA (o 579 litri) nella configurazione a 5 posti a 1706 dm3 VDA (o 1795 litri) con la panchetta posteriore reclinata. Il vano bagagli offre anche un'ingegnosa modularità grazie al finto pianale posizionato allo stesso livello del battitacco per garantire una superficie di carico piana. Nuovo Koleos propone anche spaziosi vani portaoggetti (35 litri in totale), tra cui un vano da 11 litri e uno scomparto da 7 litri nella consolle centrale. I porta-bicchieri posizionati anteriormente sono riscaldati e refrigerati.

Gamma motori: due nuovi Blue dCi

Nuovo Koleos adotta una nuova generazione di motori Blue dCi Renault dotati delle ultime tecnologie anti-inquinamento e, in particolare, di un sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) considerato come il più performante per il post-trattamento degli ossidi di azoto (NOx). Questa tecnologia abbatte le emissioni di particolati fini senza alcun impatto a livello di performance.

Prodotti in Francia nello stabilimento di Cléon, questi motori offrono due livelli di potenza:

- Blue dCi 150 X-Tronic: flessibile, fluido, silenzioso, questo motore da 150 CV avvince per la versatilità e l'efficienza in ogni circostanza. Proposto con 2 ruote motrici (trazione anteriore), emette 143 g. di CO2/km (valore NEDC correlato, tratto dal protocollo WLTP).

- Blue dCi 190 X-Tronic All Mode 4×4-i: con una potenza maggiorata di 15 CV rispetto alla generazione precedente, il nuovo Koleos continua a salire nella gamma. Questo motore offre una performance e un piacere di guida di primo piano. Dotato di trasmissione integrale, si limita a 150 g. di CO2/km (valore NEDC correlato, tratto dal protocollo WLTP).

Cambio automatico X-Tronic di serie

I motori Blue dCi di Nuovo Koleos sono associati a una trasmissione automatica X-Tronic di ultima generazione. Usandola, la trasmissione X-Tronic offre un'esperienza di guida più fluida, eliminando i vuoti di accelerazione dovuti alle cambiate e riducendo il volume sonoro connesso alle salite di regime. Il conducente ha comunque la possibilità di optare per la modalità sequenziale a 6 rapporti per ritrovare le sensazioni più forti di accelerazione e freno motore.

La tecnologia All Mode 4×4-i

Progettata e sviluppata dall'Alleanza, la tecnologia All Mode 4×4-i del nuovo Koleos ha già dimostrato quello che vale su milioni di veicoli dell'Alleanza venduti in tutto il mondo. Questo sistema di trasmissione integrale garantisce il controllo permanente dell'aderenza tra ruote e suolo per offrire la motricità ideale in ogni circostanza. Il nuovo Koleos consente al conducente di selezionare manualmente la modalità di trasmissione:

· Modalità Trazione anteriore (4×2): la trazione si esercita solo sulle ruote anteriori indipendentemente dalle condizioni di aderenza, con conseguente riduzione dei consumi.

· Modalità Auto (4×4): la ripartizione della coppia tra assale anteriore e posteriore è gestita automaticamente dall'elettronica di bordo a seconda delle condizioni di guida e di aderenza. Fino al 50% della coppia può essere trasmessa alle ruote posteriori.

Modalità Lock (4×4): il differenziale centrale è bloccato e garantisce una ripartizione 50/50 della coppia tra ruote anteriori e posteriori. Riservata alle condizioni estreme e di scarsa aderenza (neve, fango, terra, sabbia), questa modalità funziona solo a velocità ridotta. Si disattiva automaticamente una volta superati i 40 km/h e ogni volta che si riavvia il motore.