Gruppo Renault: nasce la Business Unit Dacia-Lada

Gruppo Renault: nasce la Business Unit Dacia-Lada
Formula Motori

Il numero 1 del Gruppo Renault, l'italianissimo Luca De Meo, dopo un iniziale periodo di "assestamento", sta rivoluzionando l'intero gruppo con l'obiettivo di puntare non solo sulla quantità ma anche sulla qualità. Fra le iniziative, la creazione della Business Unit Dacia-Lada per la quale presenta un concept davvero bello: il Bigster.

Dacia sarà sempre Dacia e continuerà a proporre modelli affidabili che hanno senso per i clienti, l'acquisto intelligente al miglior rapporto qualità-prezzo.

"Con la creazione della Business Unit Dacia-Lada - spiega Denis Le Vot, Direttore Generale delle Marche Dacia e Lada - potremo sfruttare al massimo la piattaforma modulare CMF-B, rafforzare la nostra efficacia ed incrementare ulteriormente la qualità, la competitività e l'attrattiva dei nostri prodotti. Abbiamo così tutte le carte in regola per raggiungere le vette più alte. Il nuovo Bigster Concept ci indica la strada".

Nota per la semplicità del suo modello di distribuzione, Dacia si è fatta un nome in 44 Paesi, con oltre 7 milioni di veicoli venduti e tanti best seller. Anno dopo anno, Sandero continua ad essere il veicolo più venduto ai clienti privati in tutti i segmenti, mentre Duster è il SUV numero uno.

Al passo con i tempi, Dacia è sempre stata in grado di offrire la giusta equazione. Per rafforzarla e continuare a proporre veicoli adatti alle esigenze reali dei clienti, ma anche alle nuove sfide del settore automotive, Dacia si avvarrà di quanto segue:

- Approccio design to cost sobrio e rigoroso nello sviluppo dei prodotti;

- Business Unit Dacia-Lada dedicata, sostenuta da un gruppo automobilistico mondiale, soprattutto a livello di tecnologie, per incrementare il potenziale in termini di sinergie e carry-over;

- Utilizzo da parte di Dacia e Lada della piattaforma CMF-B dell'Alleanza, competitiva ed estremamente flessibile, che consentirà di passare da 4 piattaforme a 1 sola e da 18 tipi di carrozzeria a 11;

- Veicoli basati su questa piattaforma che potranno essere dotati di motori ad energia alternativa o ibridi, garantendo così la conformità con l'evoluzione delle normative e rispondendo alle attese dei clienti;

- Gamma competitiva, ampliata e modernizzata con il lancio nel 2021 delle Nuove Sandero e Logan, ma anche di Spring, la city car 100% elettrica più accessibile in Europa, e, infine, di 3 nuovi modelli entro il 2025;

- L'ingresso a pieno titolo nel segmento C, con Bigster Concept.

Dacia Bigster Concept: alla conquista del segmento C. Bigster Concept è un veicolo lungo 4,6 m, robusto e spazioso. Desideroso di aria aperta e strade polverose, offre tutto ciò che è essenziale per un SUV del suo segmento, senza fronzoli. Questo SUV è la ricetta Dacia per rendere accessibile il segmento C, al prezzo di un veicolo del segmento inferiore.

Bigster Concept è l'essenziale di un vero SUV che compie scelte forti come, ad esempio, l'utilizzo sistematico di plastica riciclata grezza per le modanature di protezione esterne.

Futuro fiore all'occhiello della gamma Dacia, potrebbe essere dotato di motorizzazioni alternative e ibride grazie alla sua piattaforma, consentendo alla marca di essere perfettamente in linea con le attese dei clienti nonché le evoluzioni delle normative.