Big Data per garantire massima efficienza impianto Ford a Valencia

Big Data per garantire massima efficienza impianto Ford a Valencia
di Italpress

A oltre un secolo dall'introduzione da parte di Ford della catena di montaggio, l'Ovale Blu sta utilizzando i big data per identificare i potenziali guasti ai macchinari prima che si verifichino. La produzione puo' essere soggetta a ritardi nel caso in cui componenti si guastino e debbano essere riparati o sostituiti. Ma lavorando insieme agli esperti di robotica dell'universita' locale, gli ingegneri del Body Plant di Valencia, in Spagna, ora vengono immediatamente avvisati tramite un'app per smartphone con una notifica dedicata, quando i componenti iniziano a dare segni di cedimento o di guasto. Dalla sua introduzione all'inizio del 2019, l'utilizzo dei big data ha consentito un risparmio di oltre 1 milione di euro. Inoltre, aiuta l'impianto di produzione a rispettare i tempi di consegna, garantendo che i clienti ricevano i loro nuovi modelli Ford in tempo. Eduardo Garcia Magraner, Manufacturing Manager, Body and Stamping plant, Ford Valencia ha avuto quest'idea dopo aver notato che, quando si deteriorano, le apparecchiature svolgono i loro compiti piu' lentamente. Da questa intuizione e' nata una tesi di dottorato che ha portato allo sviluppo dei miniterms - sensori integrati con i macchinari dell'impianto per rilevare eventuali cali nelle prestazioni e trasmettere tali informazioni agli ingegneri, direttamente ai loro telefoni. "Questo e' un miglioramento del 21° secolo apportato a un'innovazione del 20° secolo. Essere in grado di identificare quando i componenti stanno per usurarsi o guastarsi consentira' al team di programmare la manutenzione e le riparazioni, per una produzione sempre piu' efficiente". Eduardo Garcia Magraner, Manufacturing Manager, Body and Stamping plant, Ford Valencia Next steps. Questo progetto, denominato Miniterms 4.0, e' il primo del suo genere negli stabilimenti Ford ed e' stato sviluppato insieme agli ingegneri del dipartimento di robotica dell'Universidad CEU Cardenal Herrera (CEU UCH), a Valencia. Il progetto, finanziato dal programma di ricerca universitario di Ford Motor Company, vede la collaborazione con il Global Data Insights and Analytics di Ford, al fine di rendere i dati disponibili per l'utilizzo nelle strutture Ford a livello globale. (ITALPRESS). tvi/com 20-Nov-20 17:17