Il Bluetooth in macchina: come aumentare la sicurezza con pochi euro

Il Bluetooth in macchina: come aumentare la sicurezza con pochi euro
TiscaliNews

Avete una vecchia auto che non vi permette di godere di tutte le ultime tecnologie che vedete sulle auto moderne per parlare in viva voce, lanciare comandi vocali al vostro cellulare e dovete ricorrere quindi alla pericolosa abitudine di prendere continuamente lo smartphone in mano per fare anche le cose più banali? Male, ovviamente, ma non temete, perchè esistono alcune soluzioni che vi permetteranno non solo di dare un aspetto più moderno e "cool" alla vostra vettura, ma anche e soprattutto di mettervi al riparo da spiacevoli situazioni con il codice della strada, che vieta espressamente l’utilizzo dei cellulari alla guida, evitando ovviamente tirare in ballo le inevitabil distrazioni che ne conseguono, fonte primaria di incidenti, spesso anche di grave entità. Per fortuna eBay.it ci viene in soccorso, portandoci alcuni strumenti molto semplici e immediati che possono risolvere il problema con qualche manciata di euro.

Iniziamo da quella meno elegante e forse anche più “agèe”, ovvero l’auricolare. Non elegantissimo e appartenente al secolo scorso, l’auricolare bluetooth è comunque il metodo più semplice per avviare conversazioni, rispondere alle chiamate e in alcuni casi anche impartire comandi vocali per eseguire funzioni basiche al vostro smartphone. Attenzione, non confondetelo con gli auricolari bluetooth che usate per la musica (soprattutto ricordatevi che questi ultimi NON si possono usare mentre guidate, o almeno non in coppia), perché l’auricolare di cui stiamo parlando è realizzato in modo da non ridurre la vostra capacità uditiva e soprattutto a non limitare l’utilizzo delle mani mentre state guidando.

Di ben altra fattura sono invece le autoradio che integrano sistemi operativi come Android al loro interno. Questi possono consentirvi di avere sempre a “portata di voce” tutti i comandi classici delle funzionalità bluetooth e, in più, vi permetteranno di poter sfruttare le dotazioni audio della macchina per le chiamate. Il che vuol dire che potrete sentire il vostro interlocutore sulle casse del vostro impianto, con buona pace della privacy, ovviamente. Alcuni modelli di queste particolari autoradio integrano anche generosi schermi LCD. Ottimi se vengono usati come navigatori ma attenzione a non farli diventare fonte di distrazione.

Una terza opzione valida, e probabilmente quella più equilibrata è quella relativa ai kit vivavoce che possono interfacciarsi con la vostra autoradio e consentirvi di poter sfruttare l’impianto stereo della vostra vettura per avere un vivavoce semplice e pronto all’uso. Il funzionamento è molto semplice, perché basterà inserire il dispositivo sull’ingresso dell’accendisigari e impostare una determinata frequenza radio, o lasciare quella pre impostata di fabbrica. A questo punto dovrete semplicemente accoppiare il vostro smartphone al dispositivo e impostare sulla vostra autoradio la stessa frequenza segnalata sul display del kit vivavoce. Il gioco è fatto: non solo parlare in vivavoce, ma anche ascoltare la vostra musica preferita, dal vostro smartphone sull’impianto della macchina. Inoltre, questi particolari dispositivi dispongono anche di porte USB che vi permetteranno di poter ricaricare smartphone o tablet mentre siete in macchina. Insomma, un kit completamente Hands Free a meno di 20 euro.