Sicurezza in auto, ADAS e non solo: cosa deve avere l'usato

Sicurezza in auto, ADAS e non solo: cosa deve avere l'usato
di auto in rete

Si dice sempre che un'auto nuova è più sicura di una vettura usata e, in linea di massima, è così: ad ogni nuova generazione le case automobilistiche integrano sui loro modelli sistemi di sicurezza sempre più avanzati, che a volte non possono essere installati come optional nelle vetture di generazione precedente. Tuttavia, il livello medio di sicurezza delle auto moderne è ormai abbastanza alto da diversi anni, quindi anche un usato in buone condizioni può essere considerato sicuro. A patto che abbia alcune caratteristiche importanti e che noi, prima di acquistarlo, facciamo alcuni controlli fondamentali.

Vuoi acquistare un’Auto Usata o Km Zero? Invia una richiesta ad AutoInRete,ti aiuteremo a trovare l’auto che stai cercando, al miglior prezzo!

Sicurezza in auto: gli airbag

Le auto più recenti, specialmente quelle di alta gamma, hanno molti airbag: anche dieci. Quelle meno recenti hanno almeno i due airbag frontali e, a volte, anche quelli laterali. E' logico che più airbag ha un'auto e meglio è, perché non si può mai sapere quale sarà la dinamica di un eventuale incidente.

Quel che è certo, invece, è che gli airbag hanno una scadenza: quelli integrati nelle auto più vecchie non durano più di dieci anni, quelli delle auto nuove possono arrivare anche a 15 anni prima di essere sostituiti. Quando compriamo un'auto usata, quindi, informiamoci sia su quanti cuscini di sicurezza ha, sia su quando dovremo cambiarli.

Sicurezza in auto: il sistema antislittamento

Il sistema che impedisce alle ruote di pattinare e di slittare su fondi con poca aderenza ha diversi nomi commerciali, come ESP e ASR, e di solito fa il paio con sistemi analoghi che entrano in azione durante le frenate brusche, come l'ABS e l'EBD. Il tutto va poi a integrarsi con una eventuale trazione integrale, che può essere sia elettronica che meccanica.

Nel corso degli anni le case automobilistiche hanno progressivamente spostato questi sistemi dalla casella degli optional alla dotazione di serie, ma se l'auto usata che vogliamo comprare non è più giovanissima potrebbe avere solo i sistemi antislittamento minimi.

E non sempre è possibile potenziarli in un secondo momento portando l'auto in officina autorizzata. Per questo è bene fare molta attenzione alla dotazione del veicolo che stiamo acquistando e, a parità di altri fattori, scegliere un mezzo con dotazioni di sicurezza superiori ad uno con dotazioni inferiori.

Sicurezza in auto: la frenata di emergenza assistita

Un sistema di sicurezza recente, ma assolutamente da prendere in considerazione per la sua efficacia, è quello per l'assistenza alla frenata di emergenza: i sensori captano la presenza di un oggetto di fronte il muso dell'auto e iniziano a frenare ancor prima che noi ci accorgiamo che stiamo per sbattere.

E' utilissimo, ad esempio, nel traffico cittadino per impedirci di impattare contro pedoni che ci tagliano la strada o contro l'auto che ci precede quando siamo in coda. 

Sicurezza in auto: i sensori per gli angoli ciechi

Per "angoli ciechi" si intendono quelle parti dell'ambiente intorno alla vettura che non possono essere facilmente visualizzate dal guidatore né spostando lo sguardo né tramite gli specchietti retrovisori. Molto spesso, ad esempio, capita di trovarsi con un'auto al nostro fianco proprio mentre stiamo impostando un sorpasso: ciò è dovuto proprio al fatto che l'auto in questione era coperta da un angolo cieco. Un discorso molto simile vale anche per i motorini, che ci ronzano intorno nel traffico cittadino.

La tecnologia, sotto questo punto di vista, negli ultimi anni ha fatto progressi enormi e le auto più recenti sono dotate di sensori che ci avvertono, solitamente con un suono, se rischiamo di colpire un oggetto che non abbiamo visto. Anche in questo caso è difficile che questi sensori possano essere aggiunti all'auto comprata di seconda mano, quindi se sono già presenti al momento dell'acquisto è molto meglio.

Sicurezza in auto: i sensori di pressione delle gomme

I sensori di pressione degli pneumatici sono in grado di dirci quando le nostre gomme sono troppo sgonfie per offrire la migliore tenuta su strada. In teoria si tratta di un optional secondario (e sicuramente lo sono, rispetto agli airbag), ma per chi fa molta strada su percorsi veloci possono essere importanti: viaggiare a velocità sostenuta con gomme sgonfie, infatti, non peggiora solo l'aderenza all'asfalto ma anche la frenata che, con gomme a pressione troppo bassa, si allunga notevolmente.

Q&A

D: Le auto nuove sono sempre più sicure delle auto usate?

R: Sì, ma anche una vettura usata può essere molto sicura con le giuste dotazioni e la giusta manutenzione

D: Le dotazioni di sicurezza possono essere montate successivamente all'acquisto dell'auto usata?

R: Non sempre, dipende dal modello e dalla marca dell'auto e, soprattutto, dalla sua età: se è troppo vecchia alcune dotazioni sono del tutto incompatibili e impossibili da montare

D: Vale la pena di spendere di più per i sensori per gli angoli ciechi?

R: Sì, perché possono prevenire l'impatto con altri veicoli sia su strade extraurbane che nel traffico cittadino.

Post realizzato daAutoInRete. Scopri i nostri Servizi.