Valore auto usata: 5 fattori per una corretta valutazione

Valore auto usata: 5 fattori per una corretta valutazione
di AutoInRete

Comprare un'auto usata può farci fare un grande affare, ma può anche rivelarsi un incubo. Una errata valutazione dell'auto usata, infatti, può causare seri problemi già nei mesi successivi all'acquisto. E' sempre bene controllare a fondo, o far controllare ad un perito se si compra l'auto online, alcuni aspetti fondamentali del veicolo e, solo dopo tale controllo, si può stabilire se il prezzo è giusto e l'auto è quella che fa per noi.

Vuoi acquistare un’Auto Usata o Km Zero? Invia una richiesta ad AutoInRete,ti aiuteremo a trovare l’auto che stai cercando, al miglior prezzo!

Quanti chilometri ha l'auto usata?

La prima domanda da farsi è quella suo chilometri dell'auto. Qui entrano in campo diversi fattori: 100 mila chilometri fatti da una utilitaria, in gran parte nel traffico cittadino, non equivalgono a 100 mila chilometri fatti da una grande berlina, magari in autostrada.

Per non parlare, poi, della motorizzazione: 100 mila chilometri possono essere pochi per un motore diesel, ma già molti per un benzina. Fatte queste premesse, possiamo in generale dire che un'auto che ha percorso 10.000 chilometri l'anno vale il prezzo medio di mercato per l'usato, se ne ha fatti di più il prezzo deve essere inferiore: 0,3-0,5% in meno per ogni 1.000 chilometri percorsi durante ogni anno di vita del mezzo. Tutto ciò vale, ovviamente, se l'auto non è schilometrata.

Come è stata trattata l'auto usata?

A parità di anni e di chilometri percorsi, ci sono auto usate che sono state trattate bene dai precedenti proprietari e auto usate che sono state trascurate.

E' necessario raccogliere più informazioni possibili sulla storia dell'auto, prima di decidere se il prezzo è giusto: ha fatto le revisioni? Ha fatto la manutenzione ordinaria e straordinaria? In una officina autorizzata e con parti di ricambio originali? L'auto ha subito incidenti e, se sì, gravi? Se l'auto ha l'alimentazione a metano o GPL, il serbatoio/bombola sono stati revisionati correttamente? Quanto tempo manca alla sostituzione obbligatoria?

In che stato di salute è l'auto usata?

Tutte le risposte alle domande che ci siamo appena fatti vanno ad incidere sullo stato di salute, meccanico ed estetico, dell'auto usata. Le auto moderne sono oggetti abbastanza complicati, quindi è piuttosto difficile valutarne lo stato della meccanica e dell'elettronica senza rivolgersi ad un meccanico professionista (o un perito, in caso di acquisto di auto usate online).

Alcune cose, però, si possono controllare anche da soli provando l'auto: se l'auto fa parecchio rumore quando passa sopra un dosso o un fosso, probabilmente ha gli ammortizzatori scarichi. Se ci sono perdite di liquidi, si possono vedere guardando attentamente sotto al pianale. Se l'auto ha subito incidenti ed è stata riverniciata, lo stato della vernice non sarà compatibile con l'età e lo stato generale del veicolo.

Di che marca è l'auto usata?

Mettiamo caso che l'auto usata che stiamo valutando sia in buono stato di salute, che tutto sia ok. E' il momento di chiederci quando vale realmente anche in base alla marca e al modello della vettura. E' noto, infatti, che auto come le Mercedes, le BMW e altre vetture del segmento premium mantengono un po' meglio il loro valore nel tempo (ma oggi molto meno che in passato).

A parità di altre caratteristiche, quindi una Mercedes si deprezza nel tempo meno di una Fiat. E, all'interno del listino di uno specifico costruttore, ci sono modelli che mantengolo il prezzo meglio di altri: sono le auto che sono state prodotte in numero minore e che, di conseguenza, si trovano più difficilmente sul mercato dell'usato.

Quali optional ha l'auto usata?

Infine, dobbiamo considerare gli optional: non tutte le vetture, anche a parità di marca, modello, anno e chilometri, sono uguali. Ci sono auto super accessoriate e auto con la semplice dotazione base. E ci sono auto che, magari, hanno un solo optional che è proprio quello a cui non riusciamo a rinunciare.

Per un rappresentante di commercio che fa moltissimi chilometri in autostrada ogni anno, ad esempio, il Cruise Control può fare la differenza. Per chi dovrà usare l'auto in ambito prettamente urbano, invece, i sensori di parcheggio saranno graditissimi.

Tutti gli optional possono essere, quasi sempre, installati successivamente anche sulle auto usate. Ma hanno un costo, che va inserito nella valutazione dell'usato.

Q&A

D: Quanto conta il chilometraggio nella valutazione di un’auto usata?

R: Molto, ma va interpretato: auto di categoria superiore e con motorizzazione diesel reggono meglio chilometraggi più alti

D: Quanto conta lo stato dell’auto nella sua valutazione?

R: Moltissimo: se non ha fatto la giusta manutenzione, o se ha subito incidenti gravi, un’auto usata vale molto meno

D: Quanto conta la marca e il modello nella valutazione di un’auto usata?

R: Molto: ci sono marchi che tengono meno il prezzo nel corso degli anni, quindi non possiamo aspettarci che i loro modelli costino molto meno in breve tempo

D: Quanto contano gli otional in un’auto usata?

R: Dipende dall’acquirente: se ha bisogno quotidianamente di un determinato optional farà bene a cercarlo nell’auto usata che intende comprare

Post realizzato daAutoInRete. Scopri i nostri Servizi.