Opel Karl, ora anche in versione Gpl

Opel Karl, ora anche in versione Gpl
Formula Motori

(Social Media Motori) Risparmiare, inquinare il meno possibile e allo stesso tempo proteggere l'ambiente. La Opel gioca un'altra carta vincente sul fronte dei motori con la KARL alimentata a GPL : lanciata sui mercati nel 2015 con tre motori a benzina, l'auto più piccola (è lunga solo 3,68 metri) della Casa tedesca, infatti, adesso può marciare su strada anche con il GPL (gas petrolio liquefatto), con un impianto installato direttamente durante la produzione dell'utilitaria. Una scelta destinata a rilanciare le quotazioni della pratica e comoda auto che può ospitare cinque passeggeri e sfodera un vano-bagagli di ben 958 litri: perché il GPL, una miscela di butano e propano, ha sempre garantito sinora una combustione talmente pulita da ridurre le emissioni di ossido d'azoto fino all'80 per cento rispetto a un equivalente motore a benzina.

Due le proposte (chiavi in mano, IPT esclusa): Karl 1.0 GPL Tech (costa 13.250 euro) e Cosmo GPL Tech (costa 14.850 euro). Prezzi che via via si "ammortizzano" nel tempo in virtù dei numerosi vantaggi concessi dall'utilitaria: grazie al basso prezzo del GPL, infatti, le spese per il carburante si riducono di quasi la metà rispetto ai modelli a benzina. Non solo: poiché il motore funziona con GPL e con benzina, l'autonomia totale è di oltre 1.000 chilometri in base al consumo nel ciclo misto. I dati tecnici, poi, indicano che la Karl 1.0 con una potenza di 73 cavalli consuma meno di sei litri (5,7) di GPL nello spazio di cento chilometri, limitando nel ciclo misto le emissioni di Co2 a soli 93 grammi per chilometro. Tutto nel solco della sicurezza: il serbatoio del GPL è piazzato nell'alloggiamento della ruota di scorta nella parte posteriore dell'auto, protetto in modo ottimale in caso di incidente.
Un'utilitaria bivalente. Come tutti i modelli GPL della Opel, la KARL 1.0 GPL Tech (tre cilindri) esce dalla fabbrica pronta per utilizzare sia gas che benzina. Basta premere un pulsante e chi guida può passare dall'uso del GPL alla benzina e viceversa, sfruttando così le due tipologie di alimentazione in modo ottimale. In pratica la KARL può percorrere 1.050 chilometri senza doversi fermare per fare rifornimento, grazie a una tecnologia all'avanguardia: il passaggio da benzina a GPL (e viceversa) è regolato in modo ottimale da due centraline che agevolano la riduzione dei consumi e delle emissioni al minimo. Il computer di bordo indica il consumo momentaneo, l'autonomia residua, la velocità media e il consumo medio per ogni modalità di propulsione. Rifornirsi di GPL non è un problema: in Italia ci sono 3.814 distributori (35.000 in Europa).

Opel Karl ora anche in versione Gpl

Cinque persone viaggiano comodamente in questa utilitaria che può sfiorare i 170 chilometri orari e balzare da ferma a 100 orari in 14"9 secondi. Tre le versioni a benzina: Karl 1.0 (10.050 euro); Karl 1.0 n-Joy (11.750 euro); Karl 1.0 Cosmo (13.350 euro).