Nuova 718 Cayman: la biposto supersportiva da 350 cavalli firmata Porsche

Nuova 718 Cayman: la biposto supersportiva da 350 cavalli firmata Porsche
Formula Motori

(Social Media Motori) Dopo il lancio della 718 Boxster roadster, ecco seguire subito a ruota la nuova 718 Cayman. La Porsche continua a regalare emozioni uniche sul fronte delle quattro ruote sportive, autentiche auto da sogno: ora lo fa con la quarta generazione della grintosa coupé, una biposto che può divorare la strada con una potenza di 300 cavalli (motore 2 litri nella versione base) o addirittura di 350 cv (propulsore 2.5 litri nel modello S). In pratica salgono alla ribalta gli stessi nuovi motori a 4 cilindri con sovralimentazione turbo della 718 Boxster: per la prima volta, quindi, coupé e roadster sfoderano la stessa potenza. Un debutto attesissimo (previsto per il 24 settembre in Europa), segnato da tante novità. A cominciare dal prezzo che per la prima volta è inferiore a quello della roadster: in Italia si parte da 54.149 euro per la 718 Cayman e da 67.102 euro per la Cayman S (inclusa Iva e dotazione specifica).

Nuova 718 Cayman la biposto supersportiva da 350 cavalli firmata Porsche

Auto speciali, in tutti i sensi. Le sportive "718" della Porsche, infatti, hanno lasciato il segno nella storia già a partire dagli Anni 50 vincendo numerose gare, comprese Targa Florio e Le Mans. Da allora tanta acqua è passata sotto i ponti: all'insegna della tecnologia più sofisticata, ora i fari sono puntati sulla Cayman che si presenta sotto una veste completamente rinnovata, più sportiva, più dinamica e più intrigante. Il frontale è più ampio; risaltano i gruppi ottici anteriori sopra le prese d'aria (ora più vistose), i fari Bi-Xenon con luci diurne a Led integrate, la nuova "coda" che appare più ampia in virtù della fascia di raccordo (in nero lucido) con la scritta Porsche fra i gruppi ottici posteriori esaltati dalla tecnica tridimensionale e dal design a quattro punti delle luci stop.

I nuovi motori garantiscono un piacere di guida assoluto. Il 2 litri della 718 Cayman-base si avvale di una coppia di 380 Nm (+90 Nm) disponibile fra 1.950 e 4.500 giri. Il propulsore da 2.5 litri della 718 Cayman S, invece, ha in dotazione un turbocompressore con turbina a geometria variabile (VTG), tecnologia riservata finora esclusivamente alla 911 Turbo: sviluppa fino a 420 Nm (+50 Nm) in un regime compreso fra 1.900 e 4.500 giri, in pratica una coppia ulteriormente ottimizzata a tutti i regimi. La 718 Cayman con PDK e pacchetto Sport Chrono in opzione balza da 0 a 100 orari in soli 4"7 secondi (la versione S in 4"2) e raggiunge la velocità massima di 275 chilometri orari (285 la S).

Non solo motori ad alto rendimento. La "rivoluzione" tecnologica riguarda anche il telaio (riadattato), rigidità trasversale e sospensioni (ottimizzate), molle e barre stabilizzatrici (più rigide), gli ammortizzatori. Lo sterzo ora è più diretto (+10%). I cerchi posteriori (maggiorati di mezzo pollice), in tandem con gli pneumatici, generano un potenziale di forza laterale più elevato e quindi una maggiore stabilità in curva.

Incrementato anche il tasso di sicurezza. Chi è al volante della 718 Cayman può fare affidamento su un impianto frenante (potenziato) con dischi di 330 millimetri (davanti) e di 299 millimetri (posteriori), lo stesso in dotazione alla versione S che sfodera all'asse anteriore pinze a quattro pistoncini della 911 Carrera con dischi-freno più spessi di 6 millimetri.

La 718 Cayman può essere "impreziosita" con opzioni che incrementano l "spirito" sportivo e funzionali, quindi, alla dinamica di guida: il pacchetto Sport Chrono e il Porsche Torque Vectoring (PTV), lo speciale telaio sportivo PASM con assetto della carrozzeria ribassato di 10 millimetri. Non solo: per il modello S è disponibile, per la prima volta, un telaio PASM con assetto ribassato di 20 millimetri. Come nelle altre sportive Porsche, il pacchetto Sport Chrono è ora regolabile grazie a un interruttore specifico sul volante. Oltre ai classici tre programmi (Normal, Sport e Sport Plus), ora è disponibile anche l'Individual che consente di richiamare le impostazioni individuali dei diversi sistemi memorizzate in precedenza.

All'insegna delle novità anche l'abitacolo (stesse rielaborazioni della 718 Boxster): nuova la parte superiore del cruscotto (incluse le bocchette dell'aria); nuovo il volante sportivo (design della 918 Spyder). Ampio il fronte dei dispositivi: di serie il Porsche Communication Management (PCM) nel cruscotto della 718 Cayman, la predisposizione per il telefono cellulare, le interfacce audio e il Sound Package Plus da 150 watt. Speciali estensioni, poi, per smartphone come l'interfaccia USB, Apple Car Play e Porsche Car Connect. Optional anche un navigatore a comandi vocali che può essere ampliato con ulteriori funzioni (come le informazioni sul traffico in tempo reale) grazie al Connect Plus.