Mercedes-Benz: ecco la nuova Classe E coupé

social media motori

Cresce la famiglia della Classe E: ora sale alla ribalta mondiale anche l'esclusivo Coupé sportivo. Dopo la berlina business più "intelligente" al mondo, la station wagon e la All Terrain, la Mercedes Benz chiude un poker prestigioso nei piani alti del pianeta automobilistico. Un coupé basato tecnicamente sulla più classica delle berline della Casa tedesca: design sensuale, comfort a piene mani per quattro passeggeri grazie anche alle sospensioni selettive, qualità tipiche di una Gran Turismo, motori potenti con emissioni nocive contenute. Con un "fiore all'occhiello" particolare: l'intelligenza di ogni Classe E, espressa attraverso l'integrazione smartphone, la plancia con display widescreen e gli avveniristici sistemi di assistenza alla guida (compresa quella parzialmente automatizzata).

Una Classe E Coupé con il quale la Casa tedesca fa un altro passo in avanti significativo sul fronte dell'evoluzione stilistica. Eleganza raffinata, forme sensuali, proporzioni perfette, grande personalità. "Parla al cuore e alla testa", ha detto durante la conferenza stampa Thomas Weber responsabile della Divisione Ricerca e dello sviluppo di Mercedes-Benz Cars, "in pratica il lusso in chiave moderna, la sportività, l'agilità e la tecnica ad alto livello si fondono per dare vita a un'auto di carattere che offre un piacere di guida esclusivo e raffinato".

Un'auto sportiva che incorpora tutte le doti caratteristiche di un coupé di razza: frontale pronunciato con mascherina sportiva ribassata e Stella centrale, cofano motore lungo con la caratteristica cupola, parte superiore dell'abitacolo piatta e arretrata, coda grintosa, dinamismo rimarcato da quattro finestrini laterali senza cornice e dall'assenza del montane centrale. E po l'abitacolo, ideato per regalare emozioni particolari: appena salito a bordo, stupisce la plancia con display widescreen (schermo largo) che sembra sospesa nell'aria, accentuando appunto la sensazione di larghezza in un salotto chic impreziosito da dettagli raffinati.

La nuova Classe E Coupé non lesina le sorprese. Chi sale a bordo, ad esempio, viene ricevuto con un particolare saluto di benvenuto (primizia mondiale): all'apertura delle porte, i LED delle luci di posizione posteriori si accendono uno dopo l'altro, partendo dal centro verso l'esterno, in combinazione con i fari Multibeam. Quando si chiudono le porte, invece, la sequenza dell'illuminazione viene invertita. Una scenografia sorprendente che attraverso un particolare effetto cristallo crea un gioco di luci che ricorda i propulsori jet.

Lo spettacolo si replica all'interno. Colpiscono gli strumenti virtuali proposti in tre diversi stili che il pilota può scegliere in base alle informazioni che più gli interessano: Classic, Sport e Progressive. Un quadro vastissimo, in grado di soddisfare tutti: le bocchette di aerazione, interamente in look silver shadow, dall'impronta sportiva; i pulsanti touch control con i quali si possono gestire i vari sistemi multimediali con semplici movimenti senza togliere le mani dal volante; il touchpad con controller che riconosce anche caratteri scritti a mano; il sistema di comando vocale Voicetronic; i tasti diretti per regolare il climatizzatore o per attivare determinati sistemi di assistenza alla guida.

Si viaggia immersi nel comfort. I sedili sono ispirati a quelli della berlina: raffinati e configurati come poltroncine singole, in pelle nera con cuciture a contrasto grigie. Offre spazio in abbondanza per i quattro passeggeri la nuova Classe E Coupé più grande della versione precedente: è lunga 4,83 metri, larga 186 centimetri e alta 143. La carreggiata anteriore di 1.605 millimetri e la carreggiata posteriore di 1.609 millimetri (entrambe aumentate di 68 millimetri) migliorano in particolar modo la dinamica di marcia.
Un'auto sportiva esaltata da motori diesel (anche uno a 4 cilindri di nuovo sviluppo) e a benzina, potenti ed efficienti, tutti con la funzione ECO start/stop e conformi alla norma sui gas di scarico Euro 6: assicurano prestazioni brillanti e grande piacere di guida. In partenza un solo motore diesel e tre motori a benzina con potenze comprese tra 184 e 333 cavalli. In seguito altre motorizzazioni e versioni 4MATIC.

In particolare, il quattro cilindri diesel è stato progettato per rispettare i futuri valori limite in condizioni reali di guida (ciclo RDE). Con circa due litri di cilindrata eroga 194 cv e nella E 220 d consuma, in media, 4 litri di gasolio ogni 100 chilometri in ciclo NEDC combinato. Le emissioni di Co2 sono limitate a 106 grammi al chilometro. Un quattro cilindri con sovralimentazione monostadio e turbina a geometria variabile: si distingue, inoltre, per la grande silenziosità di funzionamento. Testata cilindri e basamento sono realizzati in alluminio. La superficie di scorrimento rivestita con tecnologia NANOSLIDE sviluppata da Mercedes-Benz riduce sensibilmente l'attrito tra la superficie di scorrimento e i pistoni in acciaio.