McLaren Senna: un missile da strada, anzi da pista!

formulamotori.it -
Formula Motori

Si chiama Ayrton Senna ed è, ovviamente, la vettura McLaren creata per rendere omaggio al grande campione brasiliano. Il suo prezzo per il mercato Italiano? "Solamente" 945,500 euro, IVA inclusaLa McLaren Senna è stata disegnata, ingegnerizzata, costruita e sviluppata con un scopo specifico: essere la prima vettura McLaren ideata per la pista ma omologata da strada.

Questo nuovo missile fa parte dell'Ultimate Series, esalta il DNA del marchio anglosassone, protagonista quale costruttore di super car per uso quotidiano e crea un fortissimo legame fra pilota e vettura.

Il telaio in fibra di carbonio denominato Monocage III, cuore della McLaren Senna, è stato sviluppato partendo dalla struttura base che equipaggia la 720S; stiamo parlando della monoscocca più robusta mai costruita da McLaren per una vettura omologata da strada. Ogni pannello della vettura è in fibra di carbonio, che riflette la maniacale attenzione sul fattore peso di ogni singolo componente che ha portato la McLaren Senna ad essere la vettura omologata da strada più leggera mai costruita da McLaren dal tempo dell'iconica modello da strada F1, con soli 1,198kg.

Nome in codice: M840TR. Stiamo parlando del potentissimo 4.0-litri V8 bi-turbo da 800 CV e 800 Nm di coppia massima, abbinato a un cambio automatico, doppia frizione, a sette marce con tanto di palette al volante in fibra di carbonio. Il carattere del motore McLaren 4.0-litri V8 bi-turbo e il cambio possono essere regolati secondo le caratteristiche del pilota utilizzando l'Active Dynamic Panel, che mette a disposizione le tre modalità di guida Comfort, Sport o Track. Inutile dire che, qualunque modalità di viaggio si scelga, si ha sempre la sensazione di "montare" un vero e proprio purosangue.

Le sospensioni idrauliche RaceActive Control II (RCC II) lavorano in sintonia con l'aerodinamica anteriore e posteriore e l'ultra-rigida struttura Monocage III per offrire un'intesa esperienza su pista. Ogni elemento della McLaren Senna è stato concepito e studiato per aumentare al massimo la connessione tra pilota e vettura, a tutte le velocità ed in ogni situazione.

Gli ammortizzatori variabili sono interconnessi idraulicamente, sia sinistra verso destra che nella parte anteriore con quella posteriore, grazie a due valvole per ammortizzatore che regolano indipendentemente compressione e rilascio. La rigidità della McLaren Senna è controllata separatamente con l'uso di un sistema cinetico, o K-damper (ammortizzatore K). Il sistema RCC II a variabilità continua è un'evoluzione della strategia di controllo introdotta nella McLaren 720S e offre anche una modalità "Race" la quale introduce un'altezza ridotta, un centro di gravità più basso e sospensioni decisamente più rigide.

I settaggi ei parametri di guida sono regolabili dal pilota attraverso "l'Active Dynamics Panel" che si trova sulla consolle centrale per poter selezionare la modalità "Comfort", "Sport" o "Track" oppure tramite un interruttore in un pannello montato sul tetto per accedere alla modalità Race.

La McLaren Senna sarà assemblata a mano presso il McLaren Production Centre in Inghilterra. La produzione è in serie limitata a 500 esemplari, con un costo a partire da 945,500euro per il mercato italiano e tutte già assegnate.