KAWASAKI Z900 L'ICONICA "SERIE Z": LA NUOVA SUPERNAKED IN PERFETTO STILE SUGOMI

SMMotori -
social media motori

Eccola finalmente la novità giapponese 2017 svelata in Italia alla scorsa edizione dell'ECIMA. È la Z900 firmata KAWASAKI, una Supenaked per Riders che cercano il perfetto equilibrio tra potenza e maneggevolezza. Il nuovo modello di Akashi è spinto da un poderoso motore 4 cilindri 4T da 948 cm3, 124CV di potenza, posizionato in un inedito telaio in traliccio con tubi in acciaio e frizione morbida, assistita con sistema anti-saltellamento, sviluppato in collaborazione con il reparto corse.La scelta di un motore a quattro cilindri in linea classe 900cc, costante configurazione del marchio nipponico, rivela il carattere di questa SUPERNAKED: ogni soffio di gas viene premiato da una risposta pronta e fluida e da un'accelerazione eccitante.I pistoni pressofusi alleggeriti con camera aperta di raffreddamento, prodotti nello stesso modo di quelli che spingono la Ninja H2/H2R, offrono una risposta decisa ad ogni apertura di gas, con una spinta molto consistente a partire dai 6000giri. Distribuzione DOHC, 16 valvole, 73,4 mm di alesaggio e x 56,0 mm di corsa sono stati scelti per enfatizzare il carattere del motore, erogazione lineare e progressiva: salendo di giri, l'erogazione fluida della potenza lo rende estremamente gestibile, ma l'inconfondibile nota in aspirazione invita a dare più gas.Il telaio leggero offre la stessa duplice attitudine: l'elevata maneggevolezza porta ad agevolare una guida sportiva, mentre il peso ridotto e la sella bassa della Z900 la rendono facile da controllare. La risposta del motore facile da gestire e l'ampia angolazione dello sterzo facilitano ulteriormente le manovre a bassa velocità. Kawasaki crede da tempo che i modelli Supernaked debbano essere qualcosa in più?di moto supersportive private della loro carenatura integrale. Pensata per suscitare l'amore a prima vista, la linea aggressiva tipica della serie Z della Z900 è completata dall'elegante scocca che si stende sinuosa dallo sterzo al codino ed è abbinata a un coperchio motore minimalista, importanti dettagli che sottolineano l'immagine agile e leggera che riflette le sue prestazioni sportive. In perfetto stile SUGOMI, termine con il quale si identificano non solo le prestazioni ma anche gli elementi stilistici che rappresentano i modelli della serie Z di Kawasaki. La guida di una Supernaked Z900 si rivela un'esperienza viscerale che stimola i sensi. Basta vederla per innamorarsene.Tutto nuovo il telaio a traliccio in tubi d'acciaio ad alta resistenza, struttura del solo peso di 13, 5 kg e sfrutta il motore come elemento portante (fissaggio in 5 punti), la sella è abbastanza bassa (795 mm) e, insieme ai fianchi stretti, permette di mettere i piedi a terra con sicurezza in arresto e ripartenza. La posizione di guida è un po' più eretta rispetto alla sorellona Z1000 e alla più piccola Z800, grazie a un manubrio ampio e piatto, montato su supporti in gomma (come le pedane di pilota e passeggero) per filtrare le vibrazioni, mentre le leve di freno e frizione sono regolabili su 5 posizioni. Il risultato è una posizione di guida rilassata, ergonomia curata per un maggiore controllo.Grazie al telaio composto da componenti leggeri la Z900 pesa complessivamente 210 kg, con una capacità di serbatoio di 17 litri. Grande attenzione è stata posta al sound dello scarico 4 collettori d.35 mm in 1, ricerca e sviluppo a corredo della tecnologia e prestazioni per permettere lo studio accurato in una camera acustica e garantire la giusta grinta nel pieno rispetto delle normative Euro 4. Il design compatto del silenziatore contribuisce alla linea elegante della serie Z. L'utilizzo di materiale in acciaio inossidabile sul tappo e sul coperchio del silenziatore aggiungono una nota di elevata qualità, contribuendo al design dall'aspetto compatto e leggero.Stabilità e controllo per la Z900, vengono garantiti da un mono-ammortizzatore posto in posizione orizzontale (Horizontal Back-Link) e dal forcellone in alluminio pesa solo 3,9 kg e contribuisce a diminuire le masse non sospese. Davanti troviamo una forcella rovesciata da 41 mm, dotata di regolazione del precarico della molla nello stelo sinistro. Quanto ai freni, abbiamo doppi dischi con profilo a margherita semi-flottanti da 300 mm con pinze a 4 pistoncini all'anteriore e uno da 250 mm al posteriore. La strumentazione è mista, analogica e digitale, il layout è di facile lettura con un utile indicatore della marcia inserita al centro e tre modalità del display LCD multifunzione, selezionabili dall'utente. Particolare attenzione è stata posta sull'indicatore di guida economica, visualizzato sul display LCD per indicare bassi consumi. Tenendo presenti le condizioni che determinano l'apparizione dell'indicatore, il conducente può ottimizzare il consumo di carburante. Questa pratica funzionalità è sempre attiva; tuttavia, perché sia efficace, occorre guidare la moto in modo?tranquillo: meno di 6.000 rpm-1 e apertura della valvola a farfalla sotto il 25%. A complemento della linea aggressiva da Supernaked, il design a Z delle incisive luci posteriori a LED.Infine, i colori; la Z900 ABS sarà disponibile in quattro livree: Pearl Mystic Grigio-Metallic Spark piatto nero, Spark Candy Lime Green-Metallic nero, Metallic Spark Flat Black-Metallic Spark nero, e Candy Plasma blu- grigio grafite metallizzato (Special Edition).I prezzi partono da 8.990euro Iva inclusa per la versione base , comunque con ABS di serie (immatricolazione e messa su strada escluse) per arrivare a 10.080 euro per la PERFORMANCE completa di protezione serbatoio adesiva, parabrezza (smoke, deflector), kit coprisella in tinta e scarico Akrapovic in carbonio.