Groupe PSA in Italia: + 11,3% nei primi cinque mesi

formulamotori.it -
Formula Motori

Continua il trend positivo del gruppo francese in Italia che, da gennaio a maggio 2018, ha immatricolato 110.490 vetture e veicoli commerciali, con un +11,3% rispetto ad un mercato sostanzialmente stabile (-0,1%).Il merito? Soprattutto di Citroen C3 (oltre 22 mila immatricolazioni) e gamma SUV (quasi 24 mila unità vendute di 2008, 3008 e 5008). Senza dimenticare i veicoli commerciali che hanno un bel peso nei volumi di Groupe PSA (Peugeot, Citroen, DS Automobiles e, da pochi mesi, anche Opel).

Tali risultati portano Groupe PSA alla quota di mercato del 10,85%, 1,1 punti in più rispetto ai primi cinque mesi dello scorso anno (9,74%).

Anche nei veicoli commerciali, con quasi 12 mila immatricolazioni e una quota del 16,2%, Groupe PSA cresce del 13% in un mercato in leggero aumento (+1,6%). Risultato che permette di guadagnare complessivamente 1,6 punti di quota rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e di consolidare il secondo posto in termini di quota di mercato.

La crescita è alimentata dal successo di una gamma completa e da un servizio ad hoc sulle necessità specifiche della clientela professionale.

In seguito all'acquisizione del marchio Opel (non presente nei primi cinque mesi dello scorso anno) Groupe PSA in Italia conquista il secondo posto assoluto tra i gruppi automotive ed il primo tra i costruttori esteri, con una quota del 15,6%.

I SUV Opel continuano il loro trend positivo nei primi cinque mesi dell'anno. Crossland X, Mokka X e Grandland X incrementano le loro immatricolazioni di oltre il 34%, aumentando in volume e in quota nel segmento.

Inoltre, Opel è salda nella posizione di testa nelle motorizzazioni alimentate a GPL, dove Corsa è il modello più venduto in Italia e dove Opel è il primo importatore.

Leadership confermata anche nel segmento "citycar" in cui Opel si conferma primo marchio estero grazie alla piccola KARL, che cresce del 39% rispetto al periodo gennaio-maggio dello scorso anno.