Cresce la famiglia X della Opel: arriva anche Crossland

social media motori

Cresce la nuova famiglia X della Opel. Decisamente attraente e comodo, carrozzeria compatta con combinazioni bicolori, abitacolo spazioso e versatile, grande flessibilità, posizione di seduta rialzata, tecnologia avveniristica con sistemi di informazione e di assistenza alla guida, fari anteriori AFL Led, massima visibilità con telecamera posteriore (visione a 180 gradi): così si presenta ai nastri di partenza nel segmento B il crossover Crossland X che va ad affiancarsi al gettonatissimo Mokka X.

Il nuovo Crossland X entra con grandi credenziali nel segmento dei CUV in forte espansione nel variegato pianeta delle auto. Un crossover utility vehicle (CUV appunto) con le virtù dei SUV (sport utility vehicle): apre una lunga serie di novità annunciate dalla Opel per quest'anno, compreso anche l'attesissimo Grandland X nel segmento C. In pratica, si tratta dell'operazione "7 nel 17": ossia, il lancio di sette nuovi modelli.

Crossland X ha una vocazione tipicamente urbana. Ha un'ampia gamma di motorizzazioni (a benzina, gasolio e GPL) con cambi manuali ed automatici che garantiscono prestazioni di assoluto valore in ogni campo. Tutto è predisposto per il massimo relax, anche nei lunghi tragitti.

C'è spazio in abbondanza in questo CUV estremamente compatto, lungo 4,21 metri (16 centimetri in meno rispetto alla Opel Astra), largo 1,76 e alto 1,59 metri che ha un bagagliaio capiente (da 410 a 1.255 litri). Le poltroncine posteriori possono essere spostate in avanti (15 centimetri) anche individualmente. Non solo: il pilota e il passeggero al suo fianco viaggiano comodissimi su sedili ergonomici certificati dall'associazione tedesca di esperti posturali AGR. Nel segmento specifico, soltanto la Opel offre questo elevato livello di comfort.

Comodità, spazio, versatilità ma soprattutto grande personalità. Crossland si avvale di un'interpretazione originale della filosofia stilistica firmata Opel. Davanti spicca la griglia abbellita dallo scintillante Blitz collegato tramite due ali cromate ai gruppi ottici AFL con LED. La spaziosità dell'abitacolo è messa in risalto dalle linee laterali e dal "tetto sospeso" che ricorda la Adam per la linea cromata arcuata dei finestrini degradante verso la parte posteriore. Risalta anche la coda, tipica dei SUV, grazie alle vistose protezioni sottoscocca e ai fari montati in alto, con grafica a doppia ala, all'intersezione tra il portellone e la linea del tetto. Tipici dei SUV anche i rivestimenti e gli inserti silver nella parte anteriore e lungo tutta la sezione inferiore del Crossland.

Molto articolato anche l'abitacolo. Cruscotto e consolle centrale allineati orizzontalmente, strumenti e bocchette dell'aria con cornici cromate, schermo touch screen a colori, sistemi di infotainment compatibili con Apple CarPlay e Android Auto Radio R 4.0 e Navi 5.0 Intellink.

Numerose le dotazioni. Keyless Open&Start per le portiere e per avviare il crossover, fari anteriori Adaptive Fordward Lighting (AFL) full LED che garantiscono un'ottima visibilità anche al buio, Head up Display (proietta i dati più importanti relativi alla velocità per ridurre il pericolo di eventuali distrazioni al volante), telecamera posteriore panoramica da 180 gradi, sistema di assistenza al parcheggio (Advanced Park Assist: riconosce gli spazi adatti e parcheggia automaticamente l'auto), l'anticollisione Forward Collision Alert con sistema di rilevamento dei pedoni e frenata d'emergenza, sistema per evitare i colpi di sonno (Driver Drowsiness System: avvisa il pilota quando ha bisogno di riposo) e per mantenere la corsia di marcia (Lane Keep Assist: avvisa il pilota con segnali acustici e visivi), Speed Sign Recognition (riconosce i limiti di velocità), sistema di avviso dell'angolo cieco laterale.

Sicurezza ai massimi livelli grazie anche alla telecamera anteriore Opel Eye che elabora i numerosi dati forniti dai sistemi di assistenza alla guida, come lo Speed Sign Recognition e Lane Keep Assist. E poi ci sono il Cruise Control con limitatore di velocità e - come detto - il Forward Collision Alert e l'Automatic Emergency Bracking (frenate d'emergenza).