Aventador S: ancora più cattiva con la modalità di guida "Ego"

social media motori

740 cavalli di potenza, efficienza aerodinamica ai massimi livelli, innovazione tecnologica e sportività allo stato puro: questi sono gli elementi chiave che contraddistinguono la nuova

versione della cattiva di Sant'Agata. Alla già indomabile Aventador si aggiunge la sigla "S" per evidenziare la cattiveria aggiunta e la modalità di guida "Ego" che esalta il suo animo da puro cavallo di razza.



Tutto questo arricchito da forme aggressive e taglienti, con uno splitter anteriore più lungo e due convogliatori d'aria sui lati del paraurti anteriore

mentre al posteriore spicca un diffusore nero, disponibile in opzione anche a carbonio.

Nella parte inferiore invece dominano la scena i tre terminali raggruppati nel nuovo sistema di scarico esagonale.

Nella parta alta si trova l'alettone posteriore attivo selezionabile in tre diverse inclinazioni, relativamente alla modalità di guida impostata.

Lamborghini Aventador S adotta un telaio monoscocca in fibra di carbonio, per un peso a secco complessivo di soli 1.575 kg (un rapporto peso/potenza di 2,13 kg/CV), un nuovo sistema a quattro ruote sterzanti, che garantiscono un miglior ingresso in curva e una maggiore maneggevolezza.



Lamborghini Aventador S si può scegliere tra quattro diverse modalità di guida: STRADA, SPORT, CORSA e la nuova funzionalità EGO, che influisce sulla trazione, la sterzata e sospensioni.

E sotto il cofano il motore aspirato a dodici cilindri da 6,5 litri da 740 CV, con una coppia di 690 Nm a 5.500 giri/minuto.

grazie (anche) al cambio leggero a 7 velocità ISR (Independent Shifting Rod) scatta da ferma a 100 km/h in soli 2,9 secondi e può viaggiare fino a 350 km/h di velocità.

Per vederla circolare nelle nostre strade bisognerà attendere la primavera del 2017, e per acquistarla bastano poco più 281.555 euro.