Audi: ecco Q2, il nuovo Suv-coupé compatto

social media motori

Linee classiche da coupé, dimensioni interne e abitabilità da SUV. Cresce la dinastia "Q" dell'Audi con il debutto della compatta Q2 nel segmento B Premium. Una proposta inedita nel vasto pianeta della celebre Casa tedesca che lancia alla ribalta un'auto dalla vocazione urbana, ideale per il tempo libero, in pratica il primo gradino nella scala dei valori della famiglia "Q". Un Suv-coupé compatto con un'anima italiana: infatti, la Italdesign, consociata del gruppo, ha messo il suo personale sigillo nello sviluppo del progetto su vari fronti (ingegneristico, stilistico, dinamico, sicurezza) espresso attraverso ben settanta prototipi.

Un'auto innovativa in tutti i sensi: dal design alla funzionalità, dall'assistenza alla guida alla connettività degne di segmenti superiori. La Q2, in pratica, crea un nuovo segmento nel già vastissimo panorama mondiale, con un carattere unico all'interno della sua specifica famiglia. Design vigoroso, spazio generoso per cinque passeggeri, bagagliaio capiente (da 405 a 1.050 litri), sei motorizzazioni (tre TFSI a benzina e tre turbodiesel TDI) con potenze comprese tra 116 e 190 cavalli. In Italia i prezzi partono da 25.000 euro per quanto riguarda le motorizzazioni a benzina (1.0 TFSI) e da 26.200 euro per quelle a gasolio (1.6 TDI).

Gli amanti delle belle auto possono già accomodarsi in questo Suv-Coupé lungo più di 4 metri (4,19), alto 151 centimetri e largo 179. Perché il design è veramente intrigante, esaltato da molti angoli e bordi. Nel frontale spiccano la griglia con design ottagonale e le grandi prese d'aria; lateralmente risaltano le fiancate concave all'altezza delle portiere e la linea alta dei cristalli; nella parte posteriore catturano lo sguardo un lungo spoiler al tetto e un diffusore in look "protezione sottoscocca". E poi tetto basso e discendente, passaruota vistosi, sbalzi ridotti: un quadro d'assieme sostanzioso che esprime dinamismo, compattezza e grande maneggevolezza.

Lo spettacolo si replica nell'abitacolo che riprende le forme geometriche e tese degli esterni. Lo spirito sportivo aleggia per il pilota e il passeggero al suo fianco che possono godere di una buona visibilità; dietro si sta comodi come nel salotto buono di casa. Le quattro porte hanno un ampio angolo di apertura a tutto vantaggio di un facile accesso a bordo. Non solo: a richiesta si può avere un portellone a comando elettrico e un divano posteriore suddiviso in tre sezioni (quella centrale utilizzabile così per il trasporto di sci o di oggetti particolarmente lunghi.

Viaggiare a bordo della Q2 è un'autentica delizia, persino divertente grazie ai numerosi dispositivi. Sistema di navigazione MMI plus. Visualizzazioni innovative con l'Audi virtual cockpit e head-up display (immagini brillanti e molto dettagliate). On line senza limiti con una SIM Audi fissa installata a bordo dell'auto grazie alla partnership con l'azienda irlandese Cubic Telecom: in pratica, navigazione con Google Earth e Google Street View, informazioni sul viaggio, viabilità e parcheggi, accesso a Twitter e alla casella di posta elettronica.

In Italia l'Audi prevede di venderne il 70 per cento diesel e il resto con motorizzazioni a benzina. Lanciata a novembre, la Q2 propone 4 scelte a benzina: TFSI 1.0 da 116 cv manuale e S Tronic; TFSI 1.4 da 150 cv con cylinder on demand manuale e S Tronic. E' previsto anche il motore TFSI 2.0 da 190 cv S Tronic quattro. Sul fronte del diesel 1.6 TDI da 116 cv (manuale e S Tronic), TDI 2.0 da 150 c v (tronic, tronic quattro e S tronic quattro).

Vasto il quadro dei principali equipaggiamenti di serie. Esterni: blade posteriore personalizzabile, protezioni sottoscocca, specchietti retrovisori esterni sulle linee di spalla, cerchi in lega di alluminio 6,5 J x16 a cinque razze, proiettori anteriori e gruppi ottici posteriori alogeni, passaruota in colore a contrasto. Interni: sedili anteriori rivestiti in tessuto Dynamic, volante a 3 razze Q design, inserti micrometallic argento, consolle centrale orientata al pilota, altezza dei sedili anteriori regolabile manualmente, ISOFIX per i sedili esterni posteriori.

E ancora: servosterzo progressivo e sistema Start&Stop di nuova generazione, specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili elettricamente con dispositivo bordo marciapiede, freno di stazionamento elettromeccanico, Audi pre sense front e city, dispositivo di assistenza alla frenata per collisione secondaria, cofano anteriore con sistema protezione pedoni, sistema di controllo della pressione dei 4 pneumatici, MMI radio con schermo a colori, nuova interfaccia di comando MMI, dispositivo per il collegamento esterno tramite AUX-IN.

Ampia possibilità di scelta: versioni Sport (sedili e volante sportivo in pelle a 3 razze), Design (anche Audi drive select con funzione ECO) e Business (anche sistema di informazione per il pilota); pacchetti Business (per versioni Sport e Design) ed Evolution. Pacchetto Business: navigazione, regolatore di velocità, sistema di ausilio al parcheggio posteriore, volante sportivo multifunzionale in pelle a 3 razze, sistema di informazione per il pilota. Pacchetto Evolution: proiettori full LED con luci diurne a LED ad alta riconoscibilità, gruppi ottici posteriori a LED con indicatori di direzione dinamici, climatizzatore automatico comfort, pacchetto luci, sensori di luci e pioggia.

Per quanto riguarda i sistemi in opzione, l'Audi ha raggruppato i più richiesti nell'Assistant System Pack che comprende l'Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Start e l'assistente al traffico. In pratica, per quanto riguarda i primi due un dispositivo radar mantiene la distanza desiderata rispetto all'auto che sta davanti alla Q2; l'assistente al traffico utilizza anche i sensori a ultrasuoni e la telecamera anteriore e sterza autonomamente se il traffico è rallentato e su strade con segnaletica visibile fino a una velocità di 65 chilometri orari.

E' uno dei tanti fiori all'occhiello della Q2: come l'Audi Side Assist (garantisce cambi di corsia sicuri grazie a un radar) e l'Audi Active Line (tramite una videocamera dà una mano di aiuto al pilota per restare all'interno della corsia di marcia), o come l'Assistente al parcheggio di ultima generazione (parcheggia la Q2 in spazi sia longitudinali che trasversali).