Alfa Romeo Stelvio: occhio a... "A chi ci mette le mani"

formulamotori.it -
social media motori

Cos'hanno in comune Alfa Romeo Stelvio e lo stilista Gianluca Isaia, la chef Antonia Klugmann, il DJ Giorgio Moroder e il pallavolista Andrea Zorzi? L'immensa arte della "manualità"...

Lo stilista Gianluca Isaia.

Si chiama "A chi ci mette le mani" ed è il progetto presentato da Alfa Romeo per sottolineare il Made in Italy fatto a... mano, di Stelvio, il primo SUV della casa del Biscione.

Nella splendida cornice di Palazzo Caracciolo a Napoli, infatti, la scorsa settimana si è tenuto il primo dei quattro appuntamenti dedicati alla presentazione del progetto Ambassador di Alfa Romeo "A chi ci mette le mani". All'evento erano presenti lo stilista Gianluca Isaia, la chef Antonia Klugmann, il DJ Giorgio Moroder e il pallavolista Andrea Zorzi. Tutta "gente" che, con le mani, ci sapeva (e ci sa fare) davvero. Proprio come chi lavora con maniacale precisione nella produzione del nuovo Stelvio.

L'iniziativa è stata sviluppata in collaborazione con l'agenzia di comunicazione Isabella Errani, famosa per le sue celebrazioni dell'eccellenza italiana in tutte le sue accezioni: capacità di produrre bellezza e innovazione attraverso la manualità, il gusto estetico, il senso pratico, il gesto stilistico e l'eccezionalità delle competenze tecniche. Tutte caratteristiche riscontrabili nel nuovo Alfa Romeo Stelvio, vero e proprio esempio di eccellenza del 100% Made in Italy. Soprattutto in termini di produzione, design, tecnica, meccanica e prestazioni.

Ciascun Ambassador ha dedicato ad Alfa Romeo Stelvio uno short movie, durante il quale la propria voce accompagna lo spettatore lungo le "curve" più significative della propria storia, nello spazio di un racconto a bordo di Stelvio. Del resto, fin dal suo nome, il nuovo modello assicura un'esperienza di guida entusiasmante e, al tempo stesso, il massimo livello in termini di comfort, versatilità e prestazioni emozionanti.

Il progetto Alfa Romeo Stelvio "A chi ci mette le mani" è stato introdotto da un corposo programma editoriale sulle testate nazionali, fino ad arrivare ai quattro eventi esclusivi in quattro delle città italiane simbolo del "saper fare" nazionale: dopo Napoli, Firenze, Milano e Venezia. In ciascuna città, ogni Ambassador racconterà il proprio mondo fatto di "gesti, manualità e stile", in una cornice esclusiva firmata Alfa Romeo.

La prima tappa, quella partenopea, ha visto la partecipazione di oltre 300 appassionati Alfa Romeo, intervenuti su invito strettamente personale, con protagonisti Stelvio e Gianluca Isaia. Entrambi hanno catturato l'attenzione di tutti raccontando lo stile e il design unici che li accomuna. Alfa Romeo, infatti, ha fatto della qualità e della cura del dettaglio le sue linee guida, sviluppando vetture sulla base dei desideri dei clienti, che cercano sportività ma allo stesso tempo vogliono sentirsi unici: clienti premium cui piace fare la differenza, che vogliono sentirsi al centro della propria automobile.