Guida in caso di intemperie

Serve molta concentrazione, prudenza, prontezza di riflessi, ma occorre anche seguire qualche accorgimento di sicurezza in più.

Le condizioni atmosferiche avverse (come pioggia, nebbia, neve, o grandine) rendono la conduzione di un veicolo ancora più critica e difficoltosa. Sempre che non si possa rimandare il viaggio o interromperlo nel caso sia già iniziato, in condizioni stradali e meteorologiche avverse occorre seguire alcuni accorgimenti e comportamenti che possono agevolare la guida, al fine di garantire la propria e l'altrui sicurezza.

 La nebbia, cioè la condensazione di umidità atmosferica in minuscole gocce d'acqua, rappresenta la condizione meteorologica più pericolosa per la guida di un veicolo. Essa, infatti, si addensa in una coltre più o meno fitta, che crea pericolosi effetti: notevole diminuzione della visibilità, riflessi di luci, scivolosità del fondo stradale.Tutto ciò rende molto difficoltoso calcolare le reali distanze di oggetti e ostacoli. Si pensi che una situazione di nebbia fitta aumenta i tempi di reazione del 30% circa.
I principali accorgimenti da adottare in caso di nebbia sono i seguenti:

- moderare la velocità;
- aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede (che potrebbe essere costretto a brusche frenate per ostacoli improvvisi);
- accendere le luci anabbaglianti, anche di giorno, e i fendinebbia (sia quelli anteriori che quelli posteriori)
- mantenere la corsia di destra, seguendo soprattutto il percorso della striscia antinebbia;
- evitare, se possibile, di fermarsi o sostare (altrimenti utilizzare le apposite aree di sosta, attivando i fendinebbia e le doppie frecce lampeggianti);
- ridurre al minimo tutte le cause di distrazione (cellulare, volume della radio, ecc.).

 

In caso di pioggia, più o meno intensa, le principali conseguenze possono essere la perdita di aderenza, che determina un aumento dello spazio di frenata (può diventare quasi il doppio rispetto alle condizioni normali!). I rischi derivanti dalla perdita improvvisa e momentanea di aderenza a causa di pioggia intensa o di improvvise pozzanghere (fenomeno dell'aquaplaning) sono lo sbandamento e l'uscita di strada, il tamponamento e la collisione durante il sorpasso.
Bisogna fare attenzione dunque a:

- mantenere saldo il volante, non sterzare, decelerare senza frenare e accelerare solo dopo aver recuperato aderenza;
- la riduzione della visibilità dovuta alla pioggia che cade sul parabrezza, all'acqua sollevata dalle altre vetture, oltre che alla condensa interna che si forma sui vetri dell'auto.
- occorre una buona aerazione interna, un buon funzionamento dei tergicristalli ed eventualmente l'accensione degli anabbaglianti;
- difficoltà di gestione del veicolo, soprattutto in curva o in situazioni critiche.

 

Neve e ghiaccio creano, rispetto a nebbia e pioggia, meno problemi di visibilità, ma più difficoltà per ciò che riguarda il rapporto tra la vettura e il fondo stradale. Sul ghiaccio in particolare l'aderenza è minima, guidare diventa difficile e il pericolo di uscire di strada o urtare contro un altro veicolo è altissimo. La trazione integrale, le gomme invernali e le catene aiutano ovviamente a guidare sulla neve e sul ghiaccio, ma vanno comunque seguite delle norme di sicurezza e prudenza:

- innanzitutto la velocità, oltre ad essere limitata, deve essere mantenuta costante;
- bisogna evitare di frenare (decelerare scalando le marce e sfruttando il freno motore) e sterzare bruscamente;
- la partenza e i movimenti del volante devono essere molto dolci.

 

Anche con pneumatici in buono stato sul ghiaccio risulta impossibile calcolare l'aderenza con l'asfalto e anche i tempi di frenata (potrebbero allungarsi anche di 10 volte!). Salite, discese e curve possono generare situazioni alquanto pericolose: anche in questi casi occorre procedere a velocità molto basse e curvare in maniera molto dolce e progressiva.

In caso di forte vento si possono verificare problemi di sbandamento del veicolo o comunque di deviazione dalla traiettoria impostata. Questo pericolo aumenta in prossimità dell'uscita da gallerie ed in curva.
Ecco alcuni suggerimenti utili:

 

- mantenere una velocità costante evitando brusche frenate o accelerazioni;
- tenere ben saldo il volante cercando di prevedere i tratti di strada maggiormente soggetti a raffiche di vento;
- mantenere il veicolo in posizione centrale rispetto alla carreggiata, rimanendo nella propria corsia.

 

01 giugno 2010
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
 
  

Segui Tiscali su:

MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Confronta più assicurazioni e risparmia
Marca auto
Assicurazioni on line by cercassicurazioni.it
MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Richiedi online il tuo mutuo e risparmia
Importo mutuo  Euro
mutui prima casa by
MutuiOnline.it
MUTUI
ASSICURAZIONI
PRESTITI
 
Richiedi online il tuo prestito e risparmi
Importo da finanziare   €
prestiti by
PrestitiOnline.it
Assicurazione.it

Prova Assicurazione.it

Confronta 18 compagnie e risparmia fino a 500€

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali