Nuova Citroen C3: terzo atto di un'auto di successo

Nuova Citroen C3: terzo atto di un'auto di successo
social media motori

Nuova Citroen C3: siamo al terzo atto di un'auto di successo che dal 2002 ha collezionato quasi quattro milioni di consensi. Tutta nuova, completamente rivoluzionata, l'utilitaria francese dopo l'immancabile passerella al Salone di Parigi farà il suo esordio a novembre nelle concessionarie con un ampio ventaglio di proposte che implicano solamente l'imbarazzo della scelta: monocolore o bicolore (inserti cromatici ed elementi grafici originali); abitacolo chic o minimal (tre diversi ambienti interni); motori a benzina Pure Tech (1.2 litri da 68, 82 o da 110 cavalli) oppure diesel Blue HDI (1.6 litri da 75 o da 100 cavalli). Prezzi? Probabilmente a partire da 14.000 euro.

Nuova Citroen C3 terzo atto di un auto di successo

La nuova C3 esprime una forte personalità, anche con un tocco da crossover ostentato qua e là nella carrozzeria. E' parente stretta della Peugeot 208 (stesso passo di 2,54 metri: allungato di 10 millimetri per l'occasione) per quanto riguarda le soluzioni escogitate per telaio e meccanica. E' parente strettissima della C4 Cactus per quanto riguarda lo stile del frontale (con luci diurne a LED) ma soprattutto per i vistosi e caratteristici AIRBUMP sfoggiati sulle portiere (cuscini d'aria in gomma per attutire i colpi). Non meno intriganti sono la coda (con luci quadrangolari) e il tetto (tre colori a contrasto con quelli della carrozzeria) non più ad arco.

Più spaziosa e più comoda ora. La nuova C3 è cresciuta in altezza (3,99 metri ora: +5 cm), è larga 175 centimetri ed è meno alta 147 (-4 centimetri). Quindi l'abitacolo regala ora più comfort ai passeggeri: 2 centimetri in più all'altezza delle spalle; più spazio per le gambe per chi viaggia nei sedili posteriori. Più comfort in un salotto strutturato con tre differenti stili (a scelta): Metropolitan Grey (stile minimal: abitacolo sobrio e luminoso, con tinte chiare per cruscotto e sedili), Urban Red (colori vivaci) e Hype Colorado (rivestimenti in tessuto e pelle).

Sulla nuova C3 in pratica va in scena il festival dei colori: spiccano Almond Green (verde), Polar White (bianco), Cobalt Blue (azzurro), Shark Grey, Artic Steel, Aden Red (rosso), Night Black (nero), Orange Power o Sand (sabbia). Colori abbinabili ai tre disponibili per il tetto (Onix Black, Aden Red, Opale White) per arrivare complessivamente a 36 differenti combinazioni cromatiche tra carrozzeria e tetto. Bella da vedere, dunque, dentro e fuori. Non a caso lo stile interno della nuova C3 si ispira all'universo della moda e del design.

Tra i punti di forza ci sono i motori (parsimoniosi e rispettosi dell'ambiente) in grado di garantire un grande piacere di guida. I due diesel, con tecnologia BlueHDi, hanno una linea di scarico dotata di filtro antiparticolato FAP e tecnologia SCR ((Selective Catalytic Reduction) in ossequio alla normativa Euro 6: così si riducono fino al 90% le emissioni di ossidi di azoto (NOx), si ottimizzano il consumo di carburante e le emissioni di Co2. I motori a benzina PureTech sfoggiano tecnologie di ultima generazione per garantire reattività e riduzione dei consumi.
La nuova C3 promette emozioni particolari al volante. Emozioni che possono essere addirittura registrate con la Connected CAM, una telecamera integrata nello specchietto retrovisore interno che consente anche di scattare foto e filmare tutti i particolari del viaggio per condividerli poi sui social network. Non solo: in caso di incidente, la Connected Cam si attiva autonomamente per riprendere quanto sta avvenendo in quel momento.

In pratica, una garanzia in più sul fronte della sicurezza che è abbastanza ampio nella nuova C3. I sistemi di sicurezza comprendono tra l'altro Lane Departure Warning, Blind Spot Monitoring e Driver Attention Alert: aiutano in modo particolare a mantenere la corsia di marcia e a tenere alto il livello di attenzione da parte del pilota. E c'è anche il Connect Box con SOS Pack per chiedere aiuto in caso di incidente o di furto.