Mitsubishi: a Parigi il Suv GT-PHEV con tre motori elettrici

Mitsubishi: a Parigi il Suv GT-PHEV con tre motori elettrici
social media motori

La Mitsubishi espone due perle in primo piano nella sua vetrina al Salone di Parigi: il Ground Tourer GT-PHEV e l'eX Concept proposti in anteprima mondiale. Due SUV avveniristici protagonisti annunciati in terra francese assieme ai modelli 2017 dell'Outlander PHEV destinati al mercato europeo. Tante le novità nello stand della Casa giapponese allestito sullo sfondo di un tema di grande attualità: "Sport Utility Vehicle e motori elettrici, un nuovo passo verso la mobilità del futuro".

Mitsubishi a Parigi il Suv GT PHEV con tre motori elettrici

Tecnologia a piene mani, nel solco della tradizione Mitsubishi. GT è l'acronimo di Ground Tourer, mentre PHEV non è altro che l'avanzatissimo sistema ibrido elettrico plug-in della celebre Casa giapponese basato su tre motori elettrici. E poiché ground in inglese significa terreno (ma anche fondo), appaiono chiare la natura e la vocazione del concept GT-PHEV: in pratica un SUV di ultima generazione che promette un'esperienza di guida esaltante non solo su strada e in fuoristrada, ma su ogni tipo di fondo stradale.

Il design del concept GT-PHEV (nelle foto) rispecchia il modernissimo linguaggio stilistico adottato dalla Mitsubishi, tutto proiettato al futuro e quindi avveniristico. Il frontale è imponente ed esprime in pieno lo spirito del Dynamic Shield della Casa giapponese (protezione dell'auto e soprattutto dei passeggeri). Le linee orizzontali delle fiancate esaltano l'estetica degna di un SUV di fascia alta, al pari delle altre parti della carrozzeria che sembra scolpita da un artista su un unico blocco d'acciaio.

A bordo risalta la spaziosa plancia orizzontale dominata da un quadro strumenti con console centrale in posizione alta. Gli interni sono in stile cockpit (cabina di pilotaggio), i rivestimenti in vera pelle color bordeaux in tinta con la finitura esterna del tetto (tonalità rosso/viola, simile al colore del vino).

Sul fronte della tecnologia, invece, spiccano gli evoluti sistemi di propulsione elettrica e di trazione integrale sviluppati dalla Casa automobilistica giapponese: consentono di gestire l'auto in tutta sicurezza su ogni tipo di terreno e in ogni momento. Non solo: virtualmente stimolano il senso di avventura di quei piloti desiderosi di provare un'esperienza di guida tutta nuova. Tutto gira attorno all'avanzato sistema PHEV a triplo motore della Mitsubishi che garantisce prestazioni eccellenti sul piano della motricità e in campo ecologico.

Il sistema PHEV comprende un pacco di batterie a elevata capacità di ultima generazione, tre motori elettrici ad alta efficienza ed elevata potenza (uno davanti e due dietro), e un motore endotermico con una migliore capacità di generare elettricità. Questa combinazione assicura la potenza ideale per un ground tourer e un comfort ottimale anche nei lunghi viaggi: 120 chilometri di autonomia con la sola alimentazione elettrica e ben 1.200 chilometri con propulsione ibrida. I tre motori elettrici migliorano sensibilmente le prestazioni del sistema di trazione integrale permanente e del sistema di controllo dinamico integrato Super All-Wheel Control (S-AWC) della Mitsubishi, ottenendo nuovi livelli di stabilità.

Il concept GT-PHEV è dotato inoltre dell'ultima tecnologia di connessione a bordo: il sistema trasmette all'auto le informazioni su percorso, situazione meteo e condizioni stradali acquisite dalle reti di informazione, oltre che dai sensori e dalle telecamere di bordo. Il risultato è una gestione precisa dei consumi energetici, elettrici e di carburante, e l'ottimizzazione della trazione integrale a seconda delle situazioni di guida.

Al Salone di Parigi in primo piano anche l'eX Concept, SUV compatto alimentato da un sistema EV (elettrico al cento per cento) di ultima generazione, e i modelli 2017 di Outlander PHEV nelle versioni destinate al mercato europeo, anche in questo caso in anteprima assoluta. L'Outlander sfoggia una nuova console a pavimento e finiture interne di qualità superiore, oltre al sistema Forward Collision Mitigation della Mitsubishi, ora con le funzioni di rilevamento pedoni, Blind Spot Warning e altri avanzati dispositivi di sicurezza attiva. Dispositivi sistemati anche nell' Outlander PHEV che adotta anche una "EV Priority Mode", ossia la possibilità di dare priorità al funzionamento interamente elettrico.