Metamorfosi Peugeot 3008: da crossover a Suv

Metamorfosi Peugeot 3008: da crossover a Suv
social media motori

Da crossover a Suv. Cambia volto e sostanza la Peugeot 3008 rivoluzionata quasi completamente rispetto alla versione lanciata nel 2009 dal Leone di Francia. Compie un salto strategico irrompendo con un vistoso bagaglio tecnologico in un settore del segmento C (auto di medie dimensioni) in continua crescita e che in gran parte sta prediligendo la strada della trazione anteriore abbandonando quella classica (4x4 o 4x2).

Metamorfosi Peugeot 3008 da crossover a Suv

Strada che ha scelto anche la nuova Peugeot 3008, Suv muscoloso e dalla linea aggressiva, ideale per il traffico urbano e a maggior ragione per il tempo libero. Aveva già collezionato ampi consensi in forma statica (presentazione ufficiale in primavera e recentemente al Salone di Parigi), ma nella prova su strada riservata alla stampa a Bologna e dintorni all'inizio di ottobre è andata ben oltre i più entusiastici consensi sciorinando qualità e prestazioni di altissimo livello.

Design futuristico dal taglio sportivo, frontale con calandra esclusiva bicolore, simbolo del Leone al centro di una griglia a scacchi cromata, telaio completamente nuovo e più leggero (cento chili in meno ora, a tutto vantaggio delle prestazioni, del comfort e dei consumi), plancia inedita, abitacolo insonorizzato, tecnologia avveniristica in gran quantità (persino un sistema elettronico che interviene prontamente quando una ruota perde aderenza), vasta dotazione sul fronte dell'infotainment, sicurezza da record, motori brillanti (a benzina PureTech 1.2 tre cilindri turbo e THP 1.6 litri; diesel BlueHDi 1.6 e 2 litri). Su alcune versioni anche il cambio automatico a 6 rapporti EAT (Efficient Automatic Transmission).

Questo e ben altro è la nuova Peugeot 3008 che sfoggia un'infinità di primizie e di dotazioni (anche un monopattino e una bicicletta con motorino elettrico che si ricarica in marcia, da utilizzare nelle zone chiuse al traffico per le auto). Si propone in 24 versioni che impongono l'imbarazzo della scelta: quattro livelli di allestimento classici (Access, Active, Business, Allure), più la linea GT Line e l'intrigante versione GT. Un fronte ampio, in grado di soddisfare le più svariate esigenze, con prezzi compresi tra 23.150 e 33.150 euro (con motori a benzina) e tra 24.900 e 37.800 euro (diesel). Dopo le Peugeot 108, 208, 2008, 308 e 508, anche la nuova 3008 sfoggia l'allestimento GT Line (prezzi compresi tra 30.150 e 33.500 euro) con motori a benzina e diesel, escluso il BlueHDi 2 litri riservato alla specialissima GT che costa 37.800 euro.

Bella da vedere. Il design esterno è esaltato da un muso grintoso, fiancate muscolose e coda possente, carrozzeria bicolore o con l'originale vernice Coupe Franche (optional). Frontale più verticale, cofano lungo e orizzontale, linea di cintura della carrozzeria rialzata, grandi ruote, barre al tetto profilate.

Dentro si respira l'aria di un salotto chic: l'attenzione viene subito catturata da una plancia dall'impronta futurista: tutti i comandi sono disposti in modo tale da facilitare al massimo gli interventi del pilota, il volante (compatto e di piccolo diametro, con due anelli appiattiti per migliorare la presa) contribuisce all'impronta sportiva del SUV e allo stesso tempo allarga il campo visivo e lo spazio riservato alle gambe.

In sintesi, siamo di fronte all'ultima evoluzione del concetto i-Cockpit targato Peugeot che ha rivoluzionato i codici tradizionali del posto di guida in un'auto: per agevolare al massimo il pilota tutto è racchiuso in un complesso altamente tecnologico. La plancia, dal disegno tridimensionale, sembra un ponte di comando in chiave aeronautica: al centro campeggia un grande touchscreen da 8 pollici con sei tasti disposti come in un pianoforte per agevolare al massimo l'utilizzo delle varie funzioni (radio, climatizzatore, navigatore, parametri del SUV, telefono, applicazioni mobili).

Il quadro-strumenti è in posizione rialzata (Head-up Digital Display), con uno schermo ad alta risoluzione da 12,3 pollici: è addirittura personalizzabile e si può configurare in 5 modi diversi con una manopola piazzata nel volante. In sostanza il pilota di turno può visualizzare parecchie informazioni (aiuto alla guida, parametri del motore, computer di bordo, dati dinamici del SUV).

Ma il Leone di Francia non finisce mai di stupire e allarga sempre più i confini dell'evoluzione per ingigantire il piacere di guida. Sì, perché nella nuova 3008 c'è anche il nuovo i-Cockpit Amplify che esalta parecchi sensi: vista (illuminazione d'ambiente più intensa), udito (parametri dell'ambiente musicale), tatto (massaggi in più punti dei sedili, fino a 5 programmi), olfatto (c'è a bordo un diffusore di profumi). Come nella Peugeot 308 vista, tatto e udito possono beneficiare dello speciale Driver Sport Pack che modifica servosterzo (più duro e reattivo), pedale dell'acceleratore (mappatura più reattiva), risposta del motore e del cambio (palette al volante con quello automatico), sonorità del motore (più sportiva), animazione a colori dei vari schermi.

A bordo c'è ampio spazio per cinque passeggeri ai quali sono riservati due ambienti particolari: Boost (guida dinamica) e Relax (guida serena). Un abitacolo chic e molto accogliente, come detto: pelle, molti tasti in cromo satinato, settori rivestiti con tessuti ispirati al mondo dell'arredamento (fascia della plancia, padiglione, montanti del parabrezza).

Viaggiare a bordo della nuova Peugeot 3008 è una vera delizia, come ha dimostrato il test su strada nei dintorni di Bologna. Non c'è la trazione integrale, ma l'Avanced Grip Control non la fa certo rimpiangere: un sistema di motricità che migliora la trazione su fondi sdrucciolevoli e su sentieri impervi. Cinque modalità di aderenza (normale, neve, fango, sabbia, Esp Off) da scegliere con un selettore sulla console centrale; cerchi e pneumatici specifici 18" All Season M+S (mud&snow); hill assist descent control (HADC) per facilitare le discese, anche quelle in forte pendenza (può limitare la marcia del Suv Peugeot anche a soli 3 chilometri orari).

Ma c'è anche il sistema di frenata d'emergenza, ci sono dispositivi che rilevano la distanza di sicurezza, riconoscono la segnaletica stradale e addirittura incoraggiano a rispettare le linee di carreggiata, si accorgono quando il pilota è stanco e lo invitano a fare una sosta. E per rilassarsi alla guida, ecco in anteprima mondiale un impianto hi-fi dotato delle tecnologie FOCAL, ossia del colosso da oltre 35 anni esperto di acustica: sonorità esclusiva grazie a un impianto con 10 altoparlanti (suono puro e dettagliato).