DS3 Performance: la variante più estrema della piccola sportiva francese

Codice da incorporare:
social media motori

Firenze. Pochi mesi fa abbiamo avuto modo di provare su strada la nuova generazione di DS3, nella variante berlina e cabrio, ma in questo servizio vi mostriamo la versione più cattiva da 208 cavalli. Si chiama DS3 performance e già dal nome si vuole far intendere le doti performanti di questa piccola sportiva francese.Oltre al nome e ai 43 cavalli in più della motorizzazione turbo 1.6 THP le migliorie a livello meccanico che la rendono ancora più estrema sono i rapporti accorciati del cambio manuale a sei rapporti, le sospensioni più rigide, l'assetto ribassato di 15 millimetri, i dischi freni anteriori da 323 millimetri con pinze specifiche e il differenziale a slittamento limitato di tipo Torsen. Un puro divertimento lungo il precorso delle campagne toscane, dove abbiamo potuto mettere alla prova questa piccola elegante sportiva francese.

DS3 Performance la variante pi estrema della piccola sportiva francese

Da fuori
La veste invece si presenta più accattivante, mantenendo intatto lo stile legante del marchio come la forma unica del profilo a pinna di squalo, il frontale DS Wings e i gruppi ottici con tecnologia Full LED.Vengono introdotti alcuni elementi stilistici compresi nell'allestimento Black Special, come la mascherina nero ed il tetto dalla doppia colorazione, nero opaco ed oro brillante, i cerchi diamantati neri da 18 pollici a cinque razze, al doppio terminale di scarico, alle pinze dei freni in tonalità nera con in risalto la firma "DS Performance" color oro. Questa serie Performance viene evidenziata esternamente da una targhetta di colore oro, rosso e bianco, lungo le fiancate e nel portellone posteriore mentre nell'abitacolo vicino alla leva del cambio e da eleganti cuciture nei tappetini e nei sedili.

Interni
I materiali si presentano piacevoli alla vista e al tatto. I sedili in pelle tessuto ed Alcantara, con poggiatesta integrato, grazie alla forma avvolgente danno la sensazione di protezione e si sono dimostrati molto comodi anche nei lunghi tratti affrontati durante il nostro test su strada. Volante con comandi intuitivi, pedaliera sportiva e leva del cambio in alluminio con inserti in gomma. In linea con l'animo raffinato e giovanile del marchio, il disegno del quadro strumenti a tre sezioni integrato nella plancia a sviluppo orizzontale che al centro incorpora lo schermo a sfioramento da 7 pollici dotato del nuovo sistema di infotainment con funione MirrorLink ed Apple CarPlay.

Motore
Sotto il cofano batte un cuore più prestazionale; si tratta del motore 1.6 THP turbobenzina a iniezione diretta, dotato di sistema Start&Stop, da 208 cavalli a 6000 gir/min e ben 300 Nm a 3000 gir/min, che assicura una guida dinamica e garantisce una percorrenza media di 18,5 chilometri con un litro ed emissioni di CO2 125g/km.Performance che si traducono in una velocità massima di 235 chilometri orari e uno scatto da 0 a 100 in 6,5 secondi, passando da fermi da fermi a 1000 metri in soli 24 secondi.

Arriva anche la DS3 Performance BRM Chronographes una serie speciale molto limitata in soli 39 esemplari di 3 in Italia, realizzata in collaborazione con la "Maison" di orologi francese. Si caratterizza per la carrozzeria e i coprimozzi in tonalità oro opaco metallizzato Gold Matt mentre il tetto e le calotte degli specchietti sono in nero lucido metallizzato. Nche internamenti ci sono dei richiami alla serie speciale BRM Chronographescome la fascia della plancia dorata e la targhetta specifica.. C'è la possibilità di personalizzarla ancor più con l'aggiunta del Carbon Pack.

Il prezzo della DS 3 Performance parte da 27.150 Euro per la versione berlina e da 30.400 Euro per la Cabrio; nell'allestimento Back Special 32.150 euro nella versione chiusa e 35.400 eurocon il tettuccio in tela apribile elettricamente. La variante in edizione limitata BRM CHRONOGRAPHES viene proposta a 36.050 euro.