Alfa Romeo: a Parigi c'è anche la speciale Giulia Veloce

Alfa Romeo: a Parigi c'è anche la speciale Giulia Veloce
social media motori

La Giulia corre ancora più veloce. In anteprima mondiale al Salone di Parigi (1-16 ottobre) il Biscione porta infatti alla ribalta la Giulia Veloce all'insegna del tutto esclusivo (motori, stile, equipaggiamenti e l'inedita trazione integrale con tecnologia Q4). Un'auto speciale, battezzata con un nome glorioso preso a prestito dalla tradizione Alfa Romeo, già entrato nella storia nel 1956 con la Giulietta e che da quell'anno identifica le auto più sportive ed esclusive del celebre marchio italiano. Nome sfoggiato attualmente anche dalla Giulietta 1750 Turbo TCT a benzina (35.200 euro).

Alfa Romeo a Parigi c e anche la speciale Giulia Veloce

La Giulia Veloce si presenta a Parigi con due abiti scintillanti: uno con l'inedito colore Blu Misano (nuovo motore turbo 2 litri a benzina, interamente in alluminio), l'altro col colore Grigio Silverstone (diesel 2.2 litri da 210 cv, con prezzi a partire da 50.500 euro). Il motore a benzina, quattro cilindri, sprigiona una potenza di 280 cavalli a 5.250 giri al minuto, con una coppia massima di 400 Nm a 2.250 giri. Motore che garantisce in ogni momento una risposta velocissima alle sollecitazioni dell'acceleratore e consumi particolarmente contenuti: questo grazie alla sovralimentazione 2-in-1 e all'iniezione diretta con sistema ad alta pressione da 200 bar, oltre che al sistema elettroidraulico MultiAir.

Ha qualcosa di speciale da raccontare anche il turbo 2.2 litri (210 cv a 3.500 giri e coppia massima di 470 Nm a 1.750 giri): infatti, è il primo diesel nella storia dell'Alfa Romeo costruito interamente in alluminio. Sfoggia l'avanzatissimo sistema di iniezione MultiJet 2 IRS (Injection Rate Shaping) e vanta pressioni d'esercizio di 2.000 bar.

Entrambi i propulsori sono abbinati a un cambio automatico a 8 rapporti e alla debuttante trazione integrale con tecnologia Q4 che garantisce prestazioni, efficienza e sicurezza ai massimi livelli. In sintesi, il sistema Q4 monitorizza in continuazione numerosi parametri per ripartire nel migliore dei modi la coppia tra i due assali in base allo stile di guida e all'aderenza a terra: comprende una scatola di rinvio attiva e un differenziale anteriore progettati per gestire in tempi molto rapidi una coppia elevata. In particolare la scatola di rinvio, grazie a una tecnologia di frizione attiva avanzata, regala una guida estremamente dinamica e consumi ridotti.

Una Giulia Veloce dalla doppia anima. Su un terreno in condizioni normali funziona come un'auto a trazione posteriore (tutta la coppia all'assale posteriore). Se l'aderenza delle ruote è limitata, in tempo reale la coppia motrice (fino al 60%) viene trasferita all'assale anteriore: quindi il sistema Q4 garantisce tutti i vantaggi della trazione integrale (comprese stabilità e sicurezza), consumi ridotti, reattività e anche il piacere di guida di un'auto a trazione posteriore.

Ma è anche una Giulia Veloce intrigante, bella da vedere con un design di chiara foggia italiana esaltato dalla razionalità delle proporzioni all'insegna della semplicità e delle qualità delle superfici. All'esterno spiccano i paraurti particolari, le eleganti mostrine delle porte (colore nero lucido), il terminale di scarico, i cerchi in lega da 19 pollici a 5 fori (a richiesta). Nell'abitacolo risaltano le poltroncine Sport in pelle (tre colori), gli inserti in alluminio (plancia, tunnel centrale e pannelli delle porte), il volante sportivo riscaldato con un'impugnatura caratteristica.

Vasta la dotazione di serie: oltre al climatizzatore bizona, sistema Alfa DNA, infotainment Alfa Connect 6,5 pollici, ci sono anche numerosi sistemi di sicurezza attiva che comprendono FCW (Forward Collision Warning) con AEB (Autonomous Emergency Brake), riconoscimento pedone, sistema frenante IBS (Integrated Brake System: riduce lo spazio di frenata), LDW (Lane Departure Warning) e il Cruise Control con limitatore di velocità.

Non solo: all'inizio del 2017 salirà alla ribalta anche la versione AE (Advanced Efficiency) con un badge specifico sul portellone posteriore, nell'allestimento Business: motore diesel 2.2 da 180 cv, cambio automatico a 8 rapporti. Economica (4,2 litri di carburante per 100 chilometri) ed ecologica (99 g/km di Co2). Prestazioni ad alto livello: 230 orari, accelerazione da 0 a 100 orari in 7,2 secondi. La Giulia AE monta pneumatici speciali (250/60 R16) per ridurre la resistenza al rotolamento e cerchi in lega esclusivi progettati appositamente.